Djordjevic: Alla Virtus si va in campo per titoli e finali. Non sappiamo giocare in modo diverso

Djordjevic: Alla Virtus si va in campo per titoli e finali. Non sappiamo giocare in modo diverso

Il coach delle VuNere: Supercoppa? Io le vedo come partite amichevoli, ma non è sbagliato averle messe in calendario

Sasha Djordjevic, coach della Virtus Bologna, ha parlato a Massimo Selleri de Il Resto del Carlino delle nuove VuNere.

Queste le sue parole.

Obiettivi.

Alla Virtus si va in campo per i titoli e per le finali. Noi non sappiamo giocare in modo diverso: avremo rispetto di tutti e paura di nessuno.

Supercoppa.

Io le vedo come partite amichevoli, ma non è sbagliato averle messe in calendario. I giocatori non saranno pronti, ma era necessario partire.

Mercato.

Abbiamo cercato di inserire alcuni italiani come Awudu Abass e Amedeo Tessitori a cui bisogna aggiungere un giocatore di formazione italiana come Amar Alibegovic perché l’idea della società era quella di rinforzare l’identità azzurra. Quest’anno abbiamo aggiunto un solo straniero, Josh Adams.

Commenta