Dinos Mitoglou: Gli avversari più forti? Mirotic, Shengelia e Melli. Che ora per fortuna è con me

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

E’ Dinos Mitoglou l’ospite di Piero Guerrini su Tuttosport

E’ Dinos Mitoglou l’ospite di Piero Guerrini su Tuttosport. Ecco alcune dichiarazioni dell’ala greca al quotidiano torinese.

SULLA TRATTATIVA CON ETTORE MESSINA
«Mi ha spiegato quale sarebbe stato il mio ruolo, da 4-5, che mi sarei trovato in un team di campioni esperti e di grande carattere, che crede molto nel mio potenziale e che avremmo lavorato sul mio sviluppo come giocatore per completarmi. Io sto imparando, mi ha trasmesso entusiasmo».

SUGLI AVVERSARI PIU’ FORTI
«Al college Ben Simmons, Justin Winslow, tanti. In Eurolega Mirotic, Shengelia e Melli, che ora per fortuna è mio compagno. Giocare con Melli e Hines mi aiuta tanto, non sbagliano mai scelte, hanno carisma, sanno sempre cosa fare e dirci».

SU OLIMPIA MILANO
«Io ho affrontato Milano l’anno scorso e mi ha impressionato. Non so come fosse l’ambiente, ma ora in questo gruppo c’è chimica, armonia immediata. E i ruoli sono ben definiti».

SUL CONFRONTO MESSINA-PITINO
«Un aspetto che li unisce è la passione per il gioco e la conoscenza. Sono due mentori, non solo coach, ci mettono sempre passione e la trasmettono. Poi sono differenti, Pitino privilegia velocità, pressing. Spirito di college. Messina cura attento ogni dettaglio dell’esecuzione».

Commenta