Dinamo Sassari: Al PalaSerradimigni è win or go home

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Alle 20:45 la palla a due di Gara3 dei quarti di finale: per i giganti sfida da dentro o fuori

 

Dimenticate i numeri, le statistiche, i singoli episodi. Dimenticate il calcolo delle probabilità e le ipotesi: questa sera al PalaSerradimigni va in scena Gara3 dei quarti di finale dei playoff LBA e non c’è spazio per gli indugi. La sfida di stasera è win or go home, dentro o fuori. No, Gara3 non sarà una sfida come le altre: questa sera gli uomini di coach Gianmarco Pozzecco sono chiamati a dare tutto, e anche oltre, sul parquet.

Dopo le due battaglie disputate mercoledì e giovedì al Taliercio, decise entrambe nelle battute finali, Marco Spissu e compagni sono rientrati a casa con il destino nelle loro mani: questa sera la Reyer si presenta al PalaSerradimigni con un match point che vale il passaggio in semifinale, per i giganti invece c’è l’opportunità di allungare la serie a Gara4. Difficile ma non certo impossibile: gli 85 minuti di battaglia visti a Venezia hanno dimostrato che il Banco c’è, è vivo e può giocarsela anche con la corazzata orogranata. Nonostante le difficoltà, nonostante la stanchezza, nonostante lo svantaggio: questa sera sul parquet di casa servirà la miglior Dinamo di sempre, combattiva, arcigna e consapevole dei suoi mezzi, per provare a portare a casa la sfida e rimandare l’appuntamento a martedì per Gara 4.

Con una stagione lunga e tortuosa, iniziata ad agosto e più volte osteggiata dalle incognite che adombrano questa annata sui generis di tutto il mondo sportivo, i giganti sono chiamati a una prova di orgoglio e cuore per onorare quanto costruito finora. E come sempre a sostenerli, fisicamente distanti ma idealmente al loro fianco, ci sarà quel sesto uomo che non ha mai smesso di incitare, spingere e virtualmente incitare il Banco.

Forza Giganti: è ora di dare davvero tutto sul parquet. Per quanto costruito in questi dieci mesi, per il popolo biancoblu, per questa isola. Ajò!

Reyer Venezia. La società orogranata del presidente Federico Casarin prosegue il cammino nel segno del ciclo di continuità aperto nella stagione 2017-2018 con Walter De Raffaele in panchina e uno zoccolo duro di giocatori che hanno portato in Laguna due scudetti, la Fiba Europe Cup e una Coppa Italia. Venezia, che è l’ultima squadra ad aver conquistato il titolo nella finale scudetto disputata nel 2019 proprio con Sassari, ha lavorato sulle conferme rinnovando tutto il roster dello scorso anno: a partire dal capitano Michael Bramos, alla sesta stagione a Venezia, fermato dall’infortunio occorso a Sassari nella sfida di ritorno della regular season, passando per gli italiani Andrea De Nicolao, Stefano Tonut, Valerio Mazzola e Bruno Cerella, cui è stato aggiunto il giovanissimo Davide Casarin, classe 2003 e figlio d’arte, fino agli stranieri. Confermati infatti Jeremy Chappell, al secondo anno in orogranata, Julyan Stone, Mitchel Watt, Gaspar Vidmar e Austin Daye. Unici innesti Isaac Fotu, lo scorso anno a Treviso, Luca Campogrande, arrivato dopo l’esclusione della Virtus Roma dal campionato, e Wes Clark. Per i playoff l’Umana ha aggiunto al suo roster anche una vecchia conoscenza della Dinamo ovvero Curtis Jerrells, che lo scorso anno, in maglia biancoblu, ha conquistato da Mvp la Supercoppa Italiana.

Dinamo Tv. Come per tutta la stagione Dinamo Tv racconterà le sfide della Dinamo 2020-2021: l’appuntamento a partire dal prepartita è su dinamobasket.com, sulla pagina ufficiale Facebook Dinamo Sassari e sulle piattaforme social del club per interviste, approfondimenti e la web social cronaca.

Fonte: Sassari.

Commenta