Della Fiori: Grande equilibrio dopo le prime 4, noi abbiamo provato a fare del nostro meglio

Della Fiori: Grande equilibrio dopo le prime 4, noi abbiamo provato a fare del nostro meglio

Della Fiori: La Supercoppa? Non ci dovrà essere ansia da prestazione, dovremo viverla come un momento per crescere, migliorare e, in generale, per far parlare di basket: ne abbiamo bisogno

Daniele Della Fiori, GM e uomo mercato di Cantù, ha concesso un’intervista a La Provincia.

Ne riportiamo alcuni passaggi.

Sulla squadra di quest’anno:

“Se dicessi che non mi piace, sarebbe un autogol. In attesa del campo, posso dire che abbiamo provato a fare del nostro meglio. Abbiamo messo un po’ di atletismo, giovani, gambe fresche ed esperienza, un po’ di QI, intelligenza cestistica e leadership. Non mancano le scommesse, che speriamo di vincere”

Le linee-guida del mercato:

“Il budget è il primo paletto: il nostro è contenuto, ma non piangiamo, perché questa al momento è la nostra realtà. Rispetto all’anno
scorso abbiamo puntato su cavalli di ritorno, con un concetto chiaro: se la scorsa stagione con le scommesse ci è andata di lusso, vedi i
casi Hayes e Burnell, non volevamo sfidare ancora troppo la sorte. E così, non appena si sono create due occasioni, abbiamo convinto
Leunen e Smith, due giocatori di grande esperienza, che ci faranno da guida”

Sulla nuova LBA:

“Il livello si è alzato, tutte hanno messo a segno uno o ­due colpi importanti. Prevedo grande equilibrio dietro le prime quattro. Sono
felice che il campionato sia a 16, a 14 diminuiscono l’interesse e il bacino d’utenza”

 

Commenta