De Raffaele: “Con Reggio è una partita importante da giocare a vincere”

De Raffaele: “Con Reggio è una partita importante da giocare a vincere”

Ultima di regular season per l'Umana Reyer Venezia che giocherà in trasferta alla Unipol Arena di Bologna contro l'UNAHOTELS Reggio Emilia. Bramos e Vidmar sono ancora out, mentre è difficile il recupero di Watt per un problema alla caviglia

L’Umana Reyer Venezia recupera Fotu ma non potrà disporre, nella trasferta dell’Unipol Arena di Bologna, contro l’UNAHOTELS Reggio Emilia di capitan Bramos e Vidmar. Anche Austin Daye non ha disputato l’allenamento di ieri per un risentimento ai flessori, ma dovrebbe essere della partita. Molto difficile il recupero di Watt a causa di un problema alla caviglia.

Le dichiarazioni di Walter De Raffaele nella consueta videoconferenza alla vigilia dell’ultima partita di regular season:

“È una partita importante perché ci può comunque dare ancora la possibilità di combattere per il quarto posto, al di là che è comunque una partita da giocare a vincere, perché iniziano dopo pochi giorni i playoff. Dovremo quindi giocare con grande attenzione, al di là della classifica finale, contro una squadra che ha meritatamente ottenuto la salvezza in una stagione difficile, anche a fronte di un club che mi sembra si riproponga con progetti ambiziosi. Sarà credo una partita, secondo le caratteristiche di Reggio Emilia e di Caja che la guida, ruvida, dura, da giocare contro grande pressione e stando attenti ai giocatori di qualità: su tutti Taylor, ma anche lo stesso Kyzlink, che conosciamo bene, o Elegar. Quindi una partita che certamente ci può anche preparare per la post season. Purtroppo non ci arriviamo bene, perché ieri si è scavigliato Watt, che credo non sarà della partita, anche se decideremo comunque all’ultimo con lo staff medico, considerando anche l’utilità di farlo giocare rispetto a quello che poi dovremo andare a fare. La nota positiva riguarda Fotu che è riuscito a fare tre allenamenti ed è dunque sulla via del recupero. Per il resto è una stagione che rimane costante nella sua difficoltà, perché la pausa non ci ha giovato se non per il recupero di Fotu, però direi che la difficoltà è diventata la normalità, per cui andiamo avanti e prendiamo quello che viene. Cerchiamo quindi di essere propositivi, ma anche di non prendere dei rischi rispetto a una partita che potrebbe sì cambiare la posizione in classifica, ma dovendosi legare anche a risultati di altre squadre: non dipende solo da noi”.

Commenta