Dall’oratorio ai trionfi italiani ed europei: su LBA Legends si racconta Pier Luigi Marzorati

Dall’oratorio ai trionfi italiani ed europei: su LBA Legends si racconta Pier Luigi Marzorati

Nel racconto tanti episodi inediti raccontati dallo stesso Marzorati ma anche dai suoi compagni di squadra.

Dai primi canestri all’oratorio agli esordi nella Pallacanestro Cantù guidata da Arnaldo Taurisano sino ai trionfi sui parquet d’Italia e di Europa, raccontiamo oggi nella rubrica “LBA Legends” disponibile su LBATV la carriera di Pier Luigi Marzorati, simbolo di Cantù, l’uomo passato alla storia per aver giocato per cinque decenni consecutivi con la stessa maglia, quella della Pallacanestro Cantù. Il record grazie alla gara in cui scese in campo nella stagione 2006-07 contro la Benetton Treviso nel quadro dei festeggiamenti dei 70 anni della società canturina di cui Marzorati è stato uno dei simboli insieme a Carlo Recalcati ed Antonello Riva.

Nel racconto tanti episodi inediti raccontati dallo stesso Marzorati ma anche dai suoi compagni di squadra. A partire dal suo gemello Carlo Recalcati: “Fui io – racconta Charly – rendendomi conto delle sue grandi doti a suggerire a Taurisano di dare spazio a Pier Luigi come play e di spostarmi nel ruolo di guardia”. Antonello Riva racconta invece la emozione al suo arrivo a Cantù stringendo la mano a Marzorati, già simbolo del club mentre Valerio Bianchini racconta il feeling speciale con il play canturino nel club dove era stato già assistente di Taurisano e poi capo allenatore conquistando uno scudetto ed la prima storica Coppa dei Campioni.

Nelle parole di Marzorati scorrono i mitici anni 70, 80 e 90 del nostro basket di cui fu protagonista anche in azzurro collezionando un incredibile palmares: 2 scudetti, 2 coppe dei campioni, 4 coppe delle coppe, 4 coppe Korac, 2 coppe Intercontinentali. Un grande talento capace di coniugare i successi sul campo con quelli nello studio, tanto da laurearsi in ingegneria mentre guidava sul campo i successi della grande Cantù.

Fonte: LBATV.

Commenta