Dalla Salda: Dobbiamo avere l’umiltà di salvarci ma in FIBA Europe Cup vogliamo i playoff

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Dalla Salda: Sono venuti a mancare 800.000 euro dal botteghino. Come facciamo ad andare avanti? I soci hanno già deciso che a fine stagione copriranno loro le perdite ulteriori.

Alessandro Dalla Salda, dirigente della Pallacanestro Reggiana, ha rilasciato una lunga intervista ad Andrea Barocci de Il Corriere dello Sport.

Reggio Emilia è in un periodo di crisi, ha recentemente firmato Sutton e Koponen, e potrebbe comunque andare alle Final Eight in caso di vittoria di Milano a Cremona nel recupero odierno.

Arrivi di Koponen e Sutton.

In verità non volevamo prendere nuovi giocatori, ma purtroppo ogni stagione riserva sorprese: così è arrivata l’usata di scena consensuale di Blums, poi i problemi di natura cardiaca del nostro talento gambiano 17enne Cham, e infine il grave infortunio a Johnson. Inizialmente avevamo pensato solo a Sutton, alla fine abbiamo chiamato anche Koponen, un valore aggiunto che può aiutare i nostri esterni in particolare Candi.

Obiettivi.

Dobbiamo avere l’umiltà di salvarci. Allo stesso tempo però non nego che andiamo in Europe Cup, nella bolla di Den Bosch (dove è prevista la prima fase, dal 26 al 29 gennaio, ndr) con la speranza di far bene e di entrare nei playoff.

Blocco delle retrocessioni.

In un anno cosi eccezionale non mi stupirei se venisse chiesto in via eccezionale un blocco. L’importante è avere le idee chiare. Io ho molta fiducia nell’operato del nostro presidente di Lega Gandini, lui sa quello che deve fare per tutelare i grandi patrimoni del nostro basket, che sono sostanzialmente le società.

Perdite dal botteghino.

Sono venuti a mancare 800.000 euro dal botteghino. Come facciamo ad andare avanti? I soci hanno già deciso che a fine stagione copriranno loro le perdite ulteriori.

Commenta