Curry: Il punto più basso degli ultimi 2 anni? Guardare gli altri giocare i playoff nella ‘bolla’

Curry è il secondo miglior realizzatore della lega con 28.6 punti x game

Steph Curry si racconta a Chris Haynes di Yahoo Sports dopo la vittoria di ieri sul campo dei Los Angeles Clippers, propiziata dai suoi 33 punti, 6 assist e 6 rubate.

La star dei Golden State Warriors parla dell’ottimo momento del suo team, e lo mette a paragone con i tanti problemi delle ultime 2 stagioni.

“Sappiamo tutti come funziona questo business, devi vincere per ottenere l’attenzione (dei media e degli appassionati). Forse molti non ci crederanno, ma ho cercato di non esaltarmi troppo durante i 5 anni che abbiamo trascorso in cima alla lega, e allo stesso tempo di non abbattermi negli ultimi 2. Vogliamo solo vincere, sappiamo cosa ne deriva, ma vogliamo essere in quella situazione più di ogni altra cosa perché l’abbiamo sperimentato e sappiamo quanto sia divertente”.

“Guardare la bolla è stato il punto più basso di quei due anni. C’era una parte di me che sentiva davvero la mancanza di giocare, era la prima volta in sette anni che non partecipavo ai playoff. Sappiamo che ogni giocatore ha avuto le proprie esperienze nella bolla,  mi sarebbe piaciuto essere stato lì con loro a competere. Direi che è stato il punto più basso in termini di esperienza cestistica”.

Curry è il secondo miglior realizzatore della lega con 28.6 punti (46% FG, 42% da 3 su 13.4 tentativi!!!, 94% FT) a partita, conditi da 5.8 rimbalzi, 6.8 assist e 1.8 recuperi.

Commenta