Crippa parla dell’incredibile etica lavorativa dei ‘vecchi’ Spurs

Lo scout europeo dei San Antonio Spurs ha raccontato anche un aneddoto su Sasha Danilovic

Nell’ultima puntata di Backdoor Podcast è stato ospite Claudio Crippa, scout europeo dei San Antonio Spurs, che ha parlato a cuore aperto di tanti protagonisti che ha incontrato durante la sua carriera come Danilovic, Messina, Parker, Duncan, Ginobili e Popovich. Crippa ha rivelato diversi retroscena che racconta all’interno della puntata.

Qui un piccolo estratto su Danilovic:
Prima trasferta a Imola e Messina mi mette in camera con Danilovic. Mi dà il telecomando e dice: Sei più vecchio di me e ho rispetto per te visto che hai giocato per il mio coach (Dule Vujosevic) e mi ha parlato bene di te. Fai quello che vuoi con questo telecomando, ma sappi che devo dormire dalle 2 alle 4.

e sui San Antonio Spurs:
La squadra tornò da Miami dopo gara 7 del 2013 distrutta…distrutta. Avevamo meeting alle 8 del mattino dopo perché eravamo in vicinanza del draft. Dopo un minuto di riunione si sentono due palloni rimbalzare…strano dicemmo. Dopo cinque minuti un altro pallone, poi un altro e un altro. Alzammo le tende e c’erano Ginobili e Leonard a tirare i liberi, dall’altra parte c’era Parker che faceva arresto e tiro mentre Duncan provava almeno  200 volte il semigancio che sbagliò nell’ultimo minuto.

Fonte: Backdoor Podcast.

Commenta