“Crasta” con Fondazione Laureus e Napoli Basket

“Crasta” con Fondazione Laureus e Napoli Basket

Al via il primo progetto Sportivo-Educativo a sostegno di “Obiettivo Napoli” nel quartiere Mercato della Città

Fondazione Laureus e Napoli Basket, grazie al sostegno di “CRASTA”, già PLATINUM Sponsor del Club partenopeo,  – danno il via, nel quartiere Mercato di Napoli, al primo progetto sportivo-educativo per supportare le attività sportive, educative e formative dell’Associazione “Obiettivo Napoli”.

Il progetto, che partirà nel mese di Novembre, nasce dalla volontà e con l’obiettivo di rafforzare l’esperienza del Centro Educativo come punto di riferimento per la comunità, vero luogo di eccellenza nel quale accompagnare i ragazzi e le ragazze in un percorso di crescita personale, sviluppandone competenze e comportamenti ed offrendo loro attività sportive gratuite, un percorso educativo di qualità, un supporto formativo dopo scuola e opportunità per entrare in contatto con le realtà imprenditoriali del territorio.

Beneficiari saranno ragazzi e ragazze di età compresa tra gli 8 e i 18 anni che frequentano le attività del Centro Obiettivo Napoli e del quartiere Mercato.

La prima fase del progetto, oltre all’inserimento dei ragazzi in attività sportive, vedrà impegnati in prima linea l’azienda sponsor di Napoli Basket,  CRASTA, che contribuirà con un contributo economico alla donazione di materiale e attrezzature sportive. I ragazzi di OBIETTIVO NAPOLI e i loro educatori, potranno assistere ai match di campionato di serie A della prima squadra.

Il 2022 si concluderà con un grande evento Natalizio durante il quale i ragazzi di Obiettivo Napoli riceveranno in visita alcuni atleti e lo staff della prima squadra di Basket della città che li omaggerà con maglie autografate e interagirà con loro in una giornata di condivisione e promozione dei principi e dei sani valori dello sport.

Enrico Francesco Crasta – General Manager di Crasta, descrive il valore sociale di questo progetto: “Quando ci siamo incontrati con Napoli Basket per discutere della collaborazione per la nuova stagione
sportiva e ci è stato proposto questo progetto in partnership con LAUREUS siamo stati subito entusiasti:
le motivazioni, infatti, sono legate proprio al valore etico di questa sponsorizzazione ed all’impegno
solidale che ci siamo prefissati, quello di dare vita a progetti di valore sociale.
Questa promessa, fatta appena pochi mesi fa, oggi si trasforma in realtà: presto vedremo i ragazzi e le
ragazze ospiti del Centro “Obiettivo Napoli” impegnati in attività sportive completamente gratuite e
percorsi di crescita personale e collettiva, supportati da persone esperte e competenti. Il nostro
contributo si esprimerà non solo nella donazione di materiale sportivo destinato ai giovani del Centro ma
anche nella garanzia di vicinanza e supporto costante. Abbiamo deciso di esserci ogniqualvolta si parlerà
di progetti di valore: Napoli Basket e Fondazione Laureus possono contare su di noi!”

Antonio Bonfitto,  Vice Presidente di Obiettivo Napoli, ha così commentato: “Nel grande panorama metropolitano, tra le molteplici realtà operanti nel privato sociale, essere stati prescelti – da due autorevoli realtà nazionali del comparto sportivo-educativo – quale Presidio Socio-Educativo d’Eccellenza ha rappresentato senz’alcun dubbio motivo di grande orgoglio.
Ciò che è accaduto tra Obiettivo Napoli, Fondazione Laureus e Napoli Basket è paragonabile alla nascita di un’amicizia speciale. Tutt’a un tratto le nostre strade si sono incontrate e nell’assoluta semplicità è nato il desiderio di fare squadra e sfidare insieme la povertà educativa. In questa nuova avventura non ci sentiamo soli, sappiamo di poter condividere ogni responsabilità con professionisti fortemente attenti alla cura e tutela dell’infanzia e dell’adolescenza. Sono queste le collaborazioni che trasmettono energia e rinnovano in noi la gioia di essere <<Obiettivo: Napoli!>>.

Queste le parole del Presidente di Napoli Basket, Federico Grassi: “Abbiamo deciso di supportare il progetto Obiettivo Napoli perché da sempre condividiamo i valori di ricerca, quelli formativi, del merito, della solidarietà, e dell’inclusione sociale. Abbiamo scelto Obiettivo Napoli perché riteniamo che lo sport sia fondamentale nell’educazione, nella crescita e nella formazione umana dei ragazzi, e che gia rappresenti il modello giusto per coinvolgerli e stimolarli. Un progetto che potrà diventare un modello di riferimento e che, ci auguriamo, potrà essere esportato anche in altre città”.

Credits:

FONDAZIONE LAUREUS SPORT FOR GOOD ITALIA
“Lo sport ha il potere di cambiare il mondo” affermò Nelson Mandela nel 2000 in occasione della prima edizione dei Laureus World Sports Awards a Montecarlo. Una frase semplice e potente, capace di emozionare ispirare il movimento Laureus. Dal 2005, Laureus Sport for Good Italia sviluppa e sostiene progetti rivolti a minori che vivono in realtà di forte deprivazione socio-economica, impiegando lo sport come strumento di inclusione ed educazione, per accompagnare bambini e ragazzi nel loro percorso di crescita motoria, psicologica ed emozionale. La Fondazione, infatti, collabora con più di 70 realtà territoriali e coinvolge oltre 30 Ambassador, campioni dello sport e non solo, portando avanti nelle periferie delle città italiane attività di diverse pratiche sportive.

L’ASSOCIAZIONE OBIETTIVO NAPOLI ONLUS è ente di Formazione Professionale, Scuola d’Artigianato ed Associazione senza scopo di lucro, presente sul territorio napoletano dal 1992, Obiettivo Napoli contribuisce allo sviluppo del territorio attraverso attività formative, educative e socio-culturali. L’Associazione, cuore pulsante dell’ente, svolge attività di assistenza, prevenzione e recupero per le fasce deboli; in particolare è attenta alla prevenzione e al recupero dei minori a rischio e ai bisogni dei diversamente abili e degli anziani. Cardine delle attività sociali della ONLUS sono gli interventi socio-educativi rivolti al minore disagiato per prevenire e affrontare problematiche come l’emarginazione, il bullismo, la dispersione scolastica, il lavoro nero e il maltrattamento.

Commenta