Coach Galbiati: “Affrontiamo i più forti. Con Milano sarà una partita stimolante”

Coach Galbiati: “Affrontiamo i più forti. Con Milano sarà una partita stimolante”

Galbiati presenta la sfida tra Cremona e Milano

Il coach della Vanoli, Paolo Galbiati, ha presentato alla stampa la sfida di domenica alle ore 17:00 al PalaRadi con la capolista Olimpia A|X Armani Exchange Milano. Una sfida bella, difficile e stimolante che va a chiudere il girone di andata dei biancoblu.

“Siamo all’ultima partita del girone di andata e la squadra che affrontiamo non ha certamente bisogno di presentazioni. Milano è squadra che punta alle Final Four di Eurolega, competizione dove sta giocando grandi gare, e che sta anche facendo un cammino molto importante in campionato. Per noi sarà una partita bellissima da giocare.

Durante il periodo che ci ha costretti in casa per il Covid, abbiamo dato da vedere ai ragazzi molte partite. E tra queste, tante erano di Milano perché l’Olimpia è la squadra faro del nostro campionato ma soprattutto per le molteplici soluzioni che offre, sia offensive che difensive.

E’ allenata dal miglior allenatore italiano della storia, e penso di non offendere nessuno se dico questo; un allenatore che per me è sempre stato fonte di ispirazione e un maestro a cui cercare di rubare qualcosa.

Quella di quest’anno è la Milano più difficile da affrontare proprio perché, come ho detto, ha una grandissima varietà di soluzioni e ha un talento infinito.

Sono il secondo miglior attacco del campionato ma soprattutto sono la miglior difesa e quando stringono le maglie difensivamente sono impressionanti. Dovremo cercare di limitarli ma soprattutto cercare di attaccarli. Abbiamo lavorato su questo in settimana e proveremo a farlo.

È chiaro che per i nostri giocatori è una partita molto stimolante, anche se vale due punti come tutte le altre. È stimolate perché l’Armani Exchange è la squadra più forte nel nostro campionato, è un punto di riferimento, e il nostro percorso di crescita passa anche da partite come questa.

Per quanto mi riguarda, sono anche contento di rivedere tante persone che ho conosciuto a Milano e che lavorano nello staff. Gli anni da loro sono stati importantissimi per la mia crescita umana e tecnica e sarò sempre grato all’Olimpia Milano per tutto quello che mi ha dato.

Spero che sia la più bella partita possibile per chiudere il girone di andata e poi ripartire in quello di ritorno”.

Fonte: Ufficio Stampa Vanoli Cremona.

Commenta