Claudio Negri resta ad Oleggio

Claudio Negri resta ad Oleggio

Secondo anno consecutivo in biancorosso, ma in un conto totale sono ben quattro

Secondo anno consecutivo in biancorosso, ma in un conto totale sono ben quattro. Continua la vita da Squalo per Claudio Negri, che anche per la stagione 2021/2022 giocherà per l’Oleggio Magic Basket. Per l’ala grande classe 1985, che nella passata stagione ha collezionato 7.9 punti di media a partita e una media di 5.1 rimbalzi, prosegue il compito di chioccia e punto di riferimento per una formazione che sarà ancora molto giovane. In più occasioni la presenza dello Squalo si è rivelata molto importante nel corso dell’annata sportiva.

Le parole del Gm Daniele Biganzoli: «Siamo contenti che Claudio abbia deciso di indossare ancora la maglia biancorossa, dimostrando attaccamento e unione nei confronti dei compagni. Dopo l’esperienza da Squalo in versione giovanissima, rivederlo nella passata stagione in una versione più matura, ma con gli stessi entusiasmo, voglia e grinta è stato molto bello. Vista la composizione ancora giovane del roster, siamo certi sarà ancora una presenza fondamentale per tutti».

Le parole dello Squalo: «Sono felicissimo, Oleggio è casa mia sotto diversi punti di vista: sono al mio quarto anno qui, il rapporto con il pres Mauro Giani e con il Gm Daniele Biganzoli va oltre la pallacanestro e non potrei desiderare un posto migliore per fare ciò che mi piace tantissimo, ossia giocare a basket; e a Oleggio abitiamo, ci sono Alice e Valeria e le due nonne, le mie prime tifose: tutto questo crea un connubio perfetto per me per la mia situazione. Lo scorso anno mi è stato detto che tornare a Oleggio sarebbe stata un’occasione per allungare la mia carriera: posso dire, essendo stato uno dei primi riconfermati, di essermela giocata al meglio. Nella passata stagione, – continua – ho osservato tanto, ho interpretato il mio ruolo troppo tardi, a livello di scelte e responsabilità, poi c’è stato l’infortunio in un momento in cui stavo andando molto bene, ma siamo riusciti a portare a casa il nostro secondo obiettivo, ora incomincia per me il mio anno zero, anzi vista l’età che ormai avanza direi anno doppio zero; scherzi a parte sono davvero felice, so che dovrò dare una mano ai giovani e ai nuovi arrivati e non vedo l’ora di ricominciare e di aver un ruolo così».

Fonte: Ufficio Stampa Oleggio.

Commenta