Cesare Pancotto: Non ci piace perdere di 30 punti. Milano onorerà il nostro basket in Europa

Cesare Pancotto: Non ci piace perdere di 30 punti. Milano onorerà il nostro basket in Europa

Cesare Pancotto commenta così il ko di Cantù contro Olimpia Milano: Abbiamo pagato tutto, ma abbiamo visto quello su cui si deve lavorare e su cui si può migliorare

Cesare Pancotto commenta così il ko di Cantù contro Olimpia Milano al Forum nell’anticipo del sesto turno di Supercoppa: «Complimenti a Milano: sono sicuro che ci onorerà anche in EuroLeague, perchè penso che sia strutturata per fare bene lì come bandiera del nostro basket».

Il passivo è stato importante: «Non ci piace perdere, non ci piace perdere di 30 punti. Ci dispiace: ma prendiamo in considerazione due livelli di preparazione e un vissuto differente. Senza dimenticare l’esperienza. Questo si è visto nella difesa uno contro uno, nel tiro da 3, nel gioco nel pitturato».

Discorso fisico, e non solo: «Abbiamo pagato tutto, ma abbiamo visto quello su cui si deve lavorare e su cui si può migliorare».

Diversa preparazione, e diverso stato di costruzione di squadra: «Si vedono le lacune di una squadra che si è appena trovata. Parlavo prima del vissuto, abbiamo cercato di sviluppare i nostri temi, e abbiamo incontrato tutte le maggiori difficoltà che Milano ti pone. Ed è quello che mi aspettavo, che cercavo, per un lavoro di crescita».

Ovviamente, un derby perso fa sempre un po’ male: «Io vorrei che la squadra pensasse e fosse positiva in ogni momento. Che non mollasse mai, dal primo all’ultimo secondo. E’ qualcosa che amo io e ama Cantù. Dobbiamo arrivare a identificarci con questa maglietta. A prescindere da questa gara, io credo che le basi ci siano».

Dato positivo, i rimbalzi «I rimbalzi presi in più sono una fake news, loro hanno tirato con grande percentuale. Ma mi è piaciuto, è stato un piccolo successo questo, e da questo dobbiamo ripartire».

Live dalla sala Stampa

Live dalla sala Stampa

Pubblicato da Olimpia Milano su Giovedì 27 agosto 2020

Commenta