Cesare Pancotto: Faccio i complimenti ai miei ragazzi per come hanno saputo interpretare la partita

Cesare Pancotto: Faccio i complimenti ai miei ragazzi per come hanno saputo interpretare la partita

Cesare Pancotto, emozionato e senza voce, commenta così il successo di Cantù su Trieste

Cesare Pancotto, emozionato e senza voce, commenta così il successo di Cantù su Trieste: «Il mio primo pensiero va alla società per la premiazione nel pre-partita, è stata davvero una bellissima sorpresa, che ho vissuto con tanto orgoglio e con una piccola lacrimuccia. Grazie anche ai tifosi, agli Eagles, che ci mancano tanto. Un pensiero forte va quindi anche a loro, ai quali vorremmo regalare sempre delle soddisfazioni. Quanto alla gara, faccio i complimenti ai miei ragazzi per come hanno saputo interpretare la partita. A una squadra giovane come quella che ho l’onore di allenare servono certezze, che può dare un allenatore, e serve fiducia, che solo una vittoria può dare; per migliorare, invece, servono gli allenamenti. Le sconfitte maturate hanno scaturito in noi una attenzione particolare, che definirei per certi versi positiva, per la voglia di dimostrare il nostro valore. Nonostante l’avversaria fosse di grande rispetto, la mia squadra ha saputo disputare una partita ricca di contenuti e di grande qualità».

Commenta