Celtics, Marcus Smart e Brad Stevens si aspettano grandi cose da Rob Williams

Celtics, Marcus Smart e Brad Stevens si aspettano grandi cose da Rob Williams

Quest'anno Williams ha disputato 23 partite

Rob Williams ha faticato a trovare continuità nelle sue prime due stagioni NBA, a causa di diversi problemi fisici.
Ora l’atletico big man sembra vicino al top della forma, la sua presenza sotto i tabelloni è un’arma in più che Marcus Smart e Brad Stevens non vedono l’ora di sfruttare.

“Non voglio mancare di rispetto a nessuno dei compagni di squadra, ma Rob è veramente uno scherzo della natura quando parliamo di atletismo e di capacità di proteggere il ferro. Ora è più a suo agio in campo, sta bene fisicamente e sembra pronto per dare una mano. Con lui in campo noi guardie possiamo pressare di più, e creare problemi ai nostri avversari”, le parole di Smart, cui fanno eco quelle di coach Stevens.
“Non sembra un giocatore che sta finendo il secondo anno, sta in campo come un giocatore più esperto. Il nostro gioco si basa sulle doti delle guardie e degli swingman, nella posizione di centro avremo bisogno di giocatori intercambiabili”.

Quest’anno Williams ha disputato 23 partite, con medie di 4.2 punti, 4.7 rimbalzi e 1.2 stoppate in soli 14 minuti.

Fonte: NBA.com.

Commenta