Caris LeVert: La trade ai Pacers potrebbe avermi salvato la vita

Caris LeVert: La trade ai Pacers potrebbe avermi salvato la vita

A LeVert è stato trovato un nodulo nel rene: Non avevo alcun sintomo. Ho giocato sempre quest’anno, mi sentivo al 100%

Caris LeVert è stato ceduto dai Nets ai Rockets che a loro volta lo hanno girato ai Pacers.
E durante le visite mediche è stato scoperto un nodulo al rene.

“Non avevo alcun sintomo. Ho giocato sempre quest’anno, mi sentivo al 100%. Quindi grazie a questa trade sono venuto a sapere che c’era qualcosa di anomalo nel mio corpo. Osservo tutto da questo punto di vista e sono sincero nel dire che questa trade potrebbe avermi salvato al vita” ha detto il 26enne. “La cosa più importante ora è guarire ed essere certo di vivere a lungo. Prima della pallacanestro, questa è la cosa più importante per me”.

“Ovviamente voglio tornare in campo il prima possibile, sono un competitor. Adoro giocare. Ma la cosa più importante per me è stare bene”.

“Ho tanta fiducia in Dio. So che non è tutto perfetto ma penso che nella vita è importante come reagisci a quello che ti accade” ha detto LeVert che nel 2010 ha perso il papà a 46 anni per un infarto con lui e Darryl che hanno trovato il corpo in casa e che ha la mamma che sta combattendo con la sclerosi multipla.

“Non sappiamo se questo nodulo sia cancerogeno. Stiamo aspettando ancora alcuni degli esami fatti”.

LeVert dovrebbe comunque rimanere fermo non meno di 6-8 settimane e potrebbe finire sotto i ferri per rimuovere il nodulo.

Fonte: ESPN.

Commenta