Cappelletti e Anderson all’Istituto Copernico-Pasoli, 1.900 studenti coinvolti

Cappelletti e Anderson all’Istituto Copernico-Pasoli, 1.900 studenti coinvolti

Importante evento per due tesserati della Tezenis Verona

400 studenti in presenza, 1500 collegati in streaming. Sono i numeri del momenti di formazione in ambito di educazione civica organizzato dall’Istituto Copernico-Pasoli, in collaborazione con la rete “Scuola e Territorio: Educare insieme” che mercoledì mattina ha visto la partecipazione dei giocatori della Tezenis Verona, Alessandro Cappelletti e Karvel Anderson, all’incontro su “Etica dello sport e valore del fair play in campo”.

Un’ora di confronto con gli studenti che hanno avuto modo di intervistare i due giocatori sulle tematiche. Un modo per conoscerli da vicino, per ascoltare le loro testimonianze su argomenti importanti e di grande importanza.

Durante la mattinata è intervenuto anche il Sindaco di Verona, Damiano Tommasi, che ha portato la portato la propria esperienza anche come calciatore e Presidente dell’AIC.

Ad aprire l’incontro è stato il General Manager della Scaligera Basket, Alessandro Frosini, che ha sottolineato “Personalmente ho sempre creduto in determinati valori che mi sono stati insegnati dai miei genitori. Ho avuto la fortuna di avere allenatori che mi hanno dato fondamenta forti per credere in uno sport pulito. Come società crediamo fortemente in questi valori, abbiamo coinvolto due atleti per portare la loro esperienza sia in campo che come persone ”.

La Rete di Scuole Statali e paritarie, del primo e secondo ciclo, “Scuola e Territorio: Educare insieme”, 65 Istituti anche appartenenti ad altre regioni, nell’ottica di attivare collaborazioni con le famiglie, le agenzie educative, gli enti e associazioni territoriali si propone da anni di promuovere una produttiva ed efficace interazione educativa tra istituzioni scolastiche, genitori, docenti, educatori e studenti, anche attraverso la partecipazione ai momenti formativi e progettuali.

Sviluppa sinergie operative tra gli Istituti scolastici della Rete in modo da garantire il massimo successo alle varie iniziative; coinvolge tutte le componenti educative nell’organizzazione e partecipazione ad iniziative e progetti formativi rivolti a studenti frequentanti le scuole del primo e del secondo ciclo, che abbiano come riferimento costante le molteplici problematiche dell’educazione e della crescita, i comportamenti a rischio nel periodo adolescenziale, la prevenzione alle dipendenze, l’Educazione alla Cittadinanza attiva e alla Legalità.

Commenta