Cantù, Smith: “Non potere aiutare la tua squadra è una brutta sensazione”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Le parole dopo la guarigione dal COVID-19 per il play dell’Acqua San Bernardo.

Intervista su La Provincia per Jaime Smith, play dell’Acqua San Bernardo Cantù recentemente guarito dal COVID-19, lo stesso virus che ha poi colpito altri suoi compagni portando al rinvio delle ultime due partite di campionato contro Treviso e Trieste.

“Sto bene adesso, non sono al 100% fisicamente però mi sento bene. È stato molto difficile per me. Essere un leader e non poter aiutare in campo la tua squadra è davvero una brutta sensazione. Ero così orgoglioso dopo la nostra vittoria contro Varese che non vedevo l’ora di tornare in campo e non poterlo fare per un’altra partita mi ha fatto sentire in colpa, mi sono sentito così dopo la sconfitta contro Venezia. Ho parlato con quasi tutti i ragazzi. Dico loro soltanto di essere pazienti e di restare forti mentalmente. Con il tempo passerà tutto”, ha detto Smith.

Fonte: La Provincia.

Commenta