Cantù, Pancotto su Brindisi: “Aggredirli per colmare il gap che ci divide da loro”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Le parole del coach dell'Acqua San Bernardo alla vigilia della trasferta in Puglia.

Un altro scoglio importante per l’Acqua S.Bernardo che, domenica sera a Brindisi, affronterà una delle  squadre più in forma di tutto il campionato, la Happy Casa. Grande rivelazione della Serie A 2020-’21, la  formazione allenata da coach Frank Vitucci ha ottenuto sin qui ben otto successi consecutivi, stabilendo  così un record all-time per la giovane ma ambiziosa società pugliese. Tolta la sconfitta all’esordio  stagionale, infatti, alla prima giornata contro i campioni d’Italia in carica della Reyer Venezia, la  compagine brindisina ha racimolato la bellezza di sedici punti. Nessuno ha saputo fare meglio, solo  Milano, che pare, però, disputare un campionato a parte per budget, qualità e profondità del roster.  Brindisi, inoltre, ha fatto “vittime” eccellenti in questo primo scorcio di stagione, battendo altre corazzate come Virtus Bologna e Dinamo Sassari, con vittorie peraltro arrivate fuori casa e con uno  scarto consistente quanto meritato. 

Non sarà quindi impresa facile per Cantù che, dopo aver dovuto affrontare in una sola settimana Milano,  Treviso e Roma dopo quasi un mese di stop, si ritrova ora costretta a intraprendere – a seguito della  pausa per le Nazionali – un altro eccezionale tour de force. L’esame a Brindisi, infatti, sarà soltanto il  primo di una lunga serie in uno schiocco di dita, cui i canturini dovranno sottoporsi nelle prossime due  settimane. Questa domenica, come detto, tocca alla sfida in terra pugliese, poi Trento e Brescia, con in  mezzo i due recuperi delle gare contro Cremona e Trieste. In totale fanno cinque partite in soli quindici  giorni: un ritmo forse probante anche per un team di EuroLega. Brindisi, inoltre, sarà soltanto la prima  di tre trasferte consecutive che, certamente, appesantiranno non poco il gruppo guidato da coach  Cesare Pancotto. Tre trasferte in otto giorni: Cantù dovrà quindi iniziare nel migliore dei modi, cercando  di pescare un jolly nella prima parte del tour de force, perché le energie cominceranno chiaramente a  calare con il passare delle partite. 

Sul calendario così fitto e sull’imminente trasferta in quel di Brindisi si è espresso coach Pancotto, che  ha così presentato il decimo turno di LBA: «Come prima cosa desidero congratularmi con Brindisi, dalla  società all’allenatore. Frank Vitucci sta facendo davvero un buonissimo lavoro. Credo che nel corso della  gara dovremo aggredirli se vogliamo colmare il gap che ci divide e se, soprattutto, non vogliamo essere  aggrediti noi da loro. Per farlo, però, dovremo puntare forte sulla difesa. Il calendario ci mette di fronte  a tre trasferte consecutive, un’anomalia per noi, tuttavia questo necessita da parte nostra un  adattamento. Concentriamoci sulla prima, poi penseremo alle altre due. Se vogliamo un futuro  dobbiamo pensare prima al presente». 

 

Commenta