Cantù: l’impatto di Jordan Bayehe nella vittoria su Treviso

Pallacanestro Cantù
Pallacanestro Cantù

Jordan Bayehe non è soltanto energia. Il centro camerunese di formazione italiana, classe ’99, sta dando un volto tutto nuovo all’Acqua S.Bernardo

Jordan Bayehe non è soltanto energia. Il centro camerunese di formazione italiana, classe ’99, sta dando un volto tutto nuovo all’Acqua S.Bernardo, rigenerata senz’altro dalla cura Bucchi ma che, grazie proprio all’esplosione di Bayehe, sta salendo di tono di settimana in settimana, risultando ben più efficace sotto canestro rispetto alla prima parte di stagione. In una zona del campo dove Cantù ha spesso fatto fatica in questo campionato, la formazione brianzola ha ritrovato convinzione e fiducia nei propri mezzi, merito, appunto, anche del giovane italo-africano, alla terza partita consecutiva da titolare dopo le buonissime prove contro Varese e Venezia. Ieri sera per Jordan è arrivato il tris, con la meritata titolarità anche in occasione della delicata partita con la De’Longhi Treviso, vinta dai canturini grazie anche all’apporto del nativo di Yaoundè, determinante nel quarto periodo con alcune giocate davvero essenziali.

Fresco di convocazione in Nazionale (con il Camerun ha recentemente giocato due ottime partite contro Guinea e Costa d’Avorio), Bayehe ha fatto registrare contro Treviso le seguenti cifre: 6 punti, 3 rimbalzi, 1 stoppata, 1 recupero e 4 assist. A proposito: i quattro assist sono per il camerunese career-high in Serie A. Tuttavia, al di là dei numeri – ai più, apparentemente modesti -, di Bayehe, a colpire è stata la forza mentale. Pur commettendo qualche ingenuo errore, infatti, il ventenne della S.Bernardo non si è mai scomposto e, senza perdersi d’animo, ha continuato a duellare contro i lunghi avversari, non facendo alcun passo indietro. Anzi, nel finale di match il suo carattere è uscito fuori alla grandissima, risultando tra i principali artefici della vittoria canturina grazie a una stoppata, un pallone recuperato e a un gran canestro (quello del +8 a due minuti dalla fine), che hanno sostanzialmente chiuso la partita.

Bayehe, infine, è passato dall’avere medie di 2.7 punti, 1.7 rimbalzi, 0.1 assist, 0.4 stoppate in 12’ di impiego, con il 36% da due; al produrre, nelle ultime tre presenze da titolare, ben 8 punti, 5.3 rimbalzi, 2 assist e 0.7 stoppate di media in 23’ a partita, tirando da due con il 53%.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù.

Commenta