Cantù, la grande notte di Thomas: “Che bello vincere in casa dei nostri rivali!”

Cantù, la grande notte di Thomas: “Che bello vincere in casa dei nostri rivali!”

L’americano è stato protagonista nell’ultimo quarto del derby contro Varese.

È stata la notte di Donte Thomas, senza se e senza ma. Il giocatore americano in forza all’Acqua S.Bernardo è stato il vero MVP del derby vinto da Cantù in casa di Varese, domenica scorsa, alla “Enerxenia Arena” di Masnago. Nel successo canturino (storico perché i biancoblù non espugnavano il campo dei rivali dal dicembre del 2016), l’ala statunitense ha avuto un ruolo da assoluto protagonista, togliendo la scena a tutti, Luis Scola compreso che ha sfiorato i 30 punti.

Subentrato in campo dalla panchina, Thomas è partito blando, salvo poi “esplodere” nel quarto e ultimo periodo di gioco, in cui ha segnato la bellezza di sedici punti, addirittura la metà di quelli realizzati da tutta Cantù (32). Con 21 punti totali, il nativo di Calumet City si è guadagnato con ampi meriti la palma di migliore in campo, travolgendo quasi da solo gli avversari, sconfitti 90 a 80 in rimonta. Tabellino da autentica superstar per l’ex Donar Groningen, il quale ha saputo catturare anche ben 12 rimbalzi, subire 7 falli, segnare 8 liberi su 12 e mandare a bersaglio 3 “bombe” su 3 tentativi, peraltro tutte nella quarta e ultima frazione di gioco, quando in genere il pallone scotta e la lucidità viene a mancare. Eppure, con grande coraggio e grande personalità, Thomas ha sbaragliato tutto e tutti, chiudendo il match con l’ennesimo dato monstre della sua serata, ossia il 33 di valutazione individuale, nessuno come lui nel posticipo serale della terza giornata di LBA. Nonostante Thomas sia in Brianza relativamente da poco, il numero uno in maglia S.Bernardo ha già perfettamente capito l’importanza dei derby: lo statunitense si può già definire “bestia nera” di Varese. L’asso di coach Cesare Pancotto, infatti, aveva brillato anche nel precedente confronto con i varesini, ai gironi di Eurosport Supercoppa, infliggendo alla Openjobmetis 20 punti (4/5 da tre) pesantissimi, decisivi poi per l’81 a 72 finale. In quella partita, disputata a Desio lo scorso 7 settembre, l’ala mise insieme anche 7 rimbalzi, per una valutazione singola pari a 24.

«Domenica è stato fantastico vincere in casa dei nostri rivali» racconta Thomas, il quale si sofferma sia sull’atteggiamento sia sull’aspetto mentale che ha dimostrato Cantù in una situazione non semplice. Una reazione così analizzata dal giocatore: «Abbiamo dimostrato coraggio e grande lucidità, restando focalizzati sulla partita senza dare peso alle tante distrazioni. Un derby da vincere e che, nonostante tutto, siamo riusciti a vincere».

Ora, dopo tre partite di campionato disputate, l’ala forte biancoblù viaggia a 11 punti di media, 6.3 rimbalzi e 1.3 assist, per 14.7 di valutazione. Significativa la percentuale da oltre l’arco, 50% spaccato, frutto sinora di cinque triple su dieci tentate.

Ma adesso Thomas, che è stato eletto MVP dai tifosi canturini sul tradizionale sondaggio social di Pallacanestro Cantù (battuta la concorrenza di Andrea La Torre), si gode il momento ed è già con la testa sulla Reyer Venezia, prossima avversaria di campionato. Il match, in programma al PalaDesio domenica 18 ottobre alle ore 18:00, è valevole per la quarta giornata di LBA.

Fonte: Ufficio Stampa Cantù.

Commenta