Caja su Tambone e Mayo: Se sono convinti di restare bene, sennò li ringraziamo e ci salutiamo

Caja su Tambone e Mayo: Se sono convinti di restare bene, sennò li ringraziamo e ci salutiamo

Le parole di Caja sul futuro di Tambone e Mayo: Non abbiamo bisogno di giocatori o procuratori dubbiosi

Queste le parole di Attilio Caja in merito a Tambone e Josh Mayo.
A Tambone la Pallacanestro Varese ha proposto di spalmare l’ingaggio per la prossima stagione su due anni mentre Mayo sarebbe ai saluti.

Caja ha parlato a Varese sport.

“Èimportante se si è convinti e si è in due, se non si è convinti diventa negativa la situazione. Se sei visto come un ripiego non va bene, solo perché ti metti sul mercato, non trovi situazioni favorevoli ed allora decidi di rimanere dove sei. Bisogna essere in due a voler continuare, bisogna essere in due a capire che questa è la soluzione migliore, non rimanere solo per obblighi contrattuali o per mancanza di alternative valide. Noi abbiamo fatto una scelta di avere tutti giocatori convinti del progetto e di restare con noi. Se lo sono bene, se no li ringraziamo per quello che hanno fatto e senza nessun risentimento ci salutiamo. Noi abbiamo bisogno di giocatori motivati ed entusiasti, per i quali Varese sia il posto migliore dove essere. Chi va via per situazioni migliorative come Simmons e Vene viene elogiato, diversamente è per chi va a fare il giro delle sette chiese e poi rimane perché non trova situazioni alternative. Un giocatore deve essere contento e convinto di stare con noi. Non abbiamo bisogno di giocatori o procuratori dubbiosi”.

Commenta