Cade Cunningham: La N.1 al Draft il mio sogno, Paolo Banchero è davvero forte

Cunningham è considerato il favorito per la prima scelta assoluta nel Draft NBA 2021

Il nome di Cade Cunningham è associato da oltre un anno alla prima scelta assoluta del Draft NBA 2021.

L’esterno ha confermato il suo valore ad ogni tappa, ed è ormai a un paio di settimane dal traguardo.

NBA Draft: Diversi team provano a convincere Detroit a cedere la prima scelta assoluta

L’ormai ex Oklahoma State ha rilasciato un’intervista a Dario Vismara di Sky Sport.

I giocatori a cui si ispira.

“Sono cresciuto guardando LeBron perché per quelli della mia età è sempre stato il più forte, ma cerco di guardare soprattutto i playmaker di grande stazza che ci sono in NBA, quelli alti più di due metri che gestiscono il pallone in prima persona. E non solo quelli di oggi, ma anche quelli del passato come Penny Hardaway o Magic Johnson che erano più alti degli avversari e creavano gioco per i compagni”.

Le Finals tra Bucks e Suns.

“La cosa che più mi ha colpito è il movimento di palla dei Suns: è stata la loro principale fonte di attacco nella serie ed è bello vederli giocare così anche in un contesto importante come quello delle Finals. Nessuno si aspettava che arrivassero fino a questo punto, ma ci sono riusciti giocando insieme, poi quando puoi contare su due giocatori come Chris Paul e Devin Booker è tutto più facile. Il mio pronostico è Suns in sette partite, ma penso che i Bucks vinceranno gara-4 e poi la serie andrà per le lunghe”.

Se ha mai affrontato Paolo Banchero.

“Certo che sì, Paolo è il mio uomo. È uno davvero forte. Non voglio cercare di caricarlo troppo in vista del prossimo anno, ma Paolo è sicuramente uno dei miei preferiti della classe del Draft che sta per arrivare. Per prima cosa è enorme: molte persone non si rendono conto di quanto sia grosso, è probabilmente arrivato attorno ai 2.10 di altezza. Il modo in cui si muove e il suo gioco è fenomenale, ma soprattutto ha un impatto immediato sulle vittorie della sua squadra: quello lo rende diverso dagli altri, fa giocate per sé e per i suoi compagni. Ho giocato contro di lui qualche anno fa e quello che faceva era già pazzesco, specialmente per uno che doveva ancora passare un anno al liceo prima di andare al college. In quel momento ho capito che sarebbe diventato fortissimo anche se non ne avevo sentito parlare molto fino ad allora”.

Il momento in cui ha capito di poter aspirare alla ‘first overall pick’.

“Al mio primo anno di liceo è stato il primo momento in cui mi sono detto che ero il miglior giocatore del paese. Ho sempre avuto fiducia nel mio gioco, ma ho cominciato a crederci e a muovermi in maniera diversa quando sono arrivato a Montverde Academy. Lì tutto ha cominciato a girare nel verso giusto e da quel momento in poi ho sempre puntato alla prima scelta assoluta al Draft. Essere in questa posizione ora è pazzesco perché è sempre stato il mio sogno, ma soprattutto mi sono preparato per questo momento”.

Fonte: Sky Sport.

Commenta