Brindisi, Vitucci: “Sosta necessaria per ricaricarci”; Bostic: “Difesa e dettagli per la squadra”

Brindisi, Vitucci: “Sosta necessaria per ricaricarci”; Bostic: “Difesa e dettagli per la squadra”

La presentazione del giocatore ex Reggio e la conferenza stampa in vista del match tra Brindisi e Trieste.

In video conferenza con i giornalisti locali coach Frank Vitucci ha analizzato i temi riguardanti la ripresa
del campionato e il prossimo match previsto tra la Happy Casa Brindisi e l’Allianz Pallacanestro Trieste.
“I ragazzi avevano bisogno di staccare mentalmente per qualche giorno – commenta l’allenatore
biancoazzurro – e rivedere le famiglie dopo diversi mesi di lontananza. Serviva per ricaricare le pile e
ricaricarsi in vista di un momento cruciale della nostra stagione. Non dobbiamo guardare troppo in
avanti ma dovremo essere capaci di adattarci e cambiare mentalità dalla LBA alla BCL per modo di
giocare, arbitrare, viaggiare e quant’altro. L’esperienza maturata in questi mesi sarà da mettere a frutto
per ottimizzare il rendimento”.
Prossima avversaria l’Allianz Trieste, già affrontata due volte in stagione in regular season e Final Eight
di Coppa Italia, e battuta in entrambe le occasioni: “Non sarà facile, come non lo è stato nei precedenti
stagionali. Servirà la stessa determinazione e concentrazione e sono sicuro che non saremo da meno. È
una sfida da vincere e sappiamo cosa fare per portare a casa il bottino pieno”.
Investitura finale invece per il neo arrivo Josh Bostic: “Intendo ringraziare pubblicamente il club –
sottolinea coach Frank Vitucci – per l’ennesimo sforzo fatto in questo periodo storico così difficile per
tutti. Un’aggiunta, non una sostituzione, in grado di garantire la massima competitività possibile fino a
fine stagione. Un atleta esperto, abbastanza semplice da inserire, abituato al nostro campionato e utile
dal punto di vista difensivo e offensivo. Un puntello di cui avevamo bisogno e che ci potrà dare una
buona mano già da sabato sera”.
L’atleta americano in questione, Josh Bostic, si è così presentato ufficialmente in una nuova esperienza
dopo la prima parte di stagione disputata a Reggio Emilia: “Sono davvero entusiasta di questa
opportunità importante per la mia carriera. Arrivo in un gruppo già vincente, fatto di ottimi compagni e
giocatori in cui è già stato facile inserirmi. Sono un giocatore che si mette pienamente a disposizione,
focalizzato prima di tutto sulla fase difensiva e sulle piccole cose fondamentali per il risultato finale. Farò
ciò che mi chiederà la squadra, a partire dallo staff, e soprattutto un buon compagno di squadra come
accaduto durante tutto l’arco della mia carriera”.
Joshua Lamont Bostic indosserà la canotta numero 00, indossata nelle ultime due stagioni da John
Brown III: “Sono a conoscenza dell’eredità di questo numero, già tantissimi tifosi mi hanno scritto a
riguardo. Farò in modo di onorarla fino all’ultima partita e render loro orgogliosi anche delle mie
prestazioni”.

Commenta