Botta e risposta tra Sharon Drucker e l’agente di Gaines sulla partenza del giocatore da Israele

Botta e risposta tra Sharon Drucker e l’agente di Gaines sulla partenza del giocatore da Israele

Drucker: "Gaines ha usato scuse patetiche per andarsene" Foster: "Il coach ha detto agli altri giocatori di non passare più la palla a Gaines"

Botta e risposta tra Sharon Drucker, coach del Bnei Herzliya e John Foster, agente di Frank Gaines, sulla partenza del giocatore americano per Cantù.

Queste le parole di coach Drucker dopo l’addio di Gaines: “Frank ha chiesto di partire perché il team sta facendo fatica. Gli abbiamo dato tutto ma ha trovato scuse patetiche per andarsene nonostante i tanti cambi nel roster fatti e nonostante stessimo iniziando a vincere. Lui ed il suo agente John Foster non si sono comportati bene” ha detto Drucker.

Pronta la risposta di Foster a Sportando: “Frank se ne è andato perché il coach ha detto agli altri giocatori di non passargli più la palla. E gli altri giocatori lo hanno detto a Frank”.

Commenta