Bologna, l’assessore Lepore: “Basket City rischia il fallimento”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

L'assessore allo sport ha incontrato Luca Baraldi e Christian Pavani.

L’allarme lanciato nei giorni scorsi da Virtus e Fortitudo Bologna in merito alla prosecuzione della stagione durante la crisi legata al COVID-19 è stato raccolto dall’assessore allo sport del comune di Bologna Matteo Lepore, che ieri ha incontrato Luca Baraldi e Christian Pavani.

“Come assessore allo sport chiedo con forza al Go­verno e al Parlamento, oltre che alla Lega Basket e alla Federazio­ne Italiana Pallacanestro di pren­dere al più presto provvedimen­ti efficaci per salvare il movi­mento sportivo professionistico e di base faccio mio l’appello di Virtus e Fortitudo, due società che da sole rappresentano oltre il 40% del ticketing del campio­nato italiano, nonché una quota rilevante degli investimenti im­prenditoriali, in un campionato di fatto senza diritti televisivi. L’attuale situazione di stallo e l’assoluta mancanza di risorse a sostegno rischiano di minare la continuità aziendale e sportiva di queste realtà. BasketCity ri­schia letteralmente di fallire e noi non possiamo permetterlo. Lo sport è lavoro, il professioni­smo è impresa, dunque si metta­no in campo i ristori per chi non può avere il pubblico nei palazzetti. Quanto è stato fatto fino ad ora non ha avuto effetti”, si legge nella nota diramata dall’assessore al termine dell’incontro.

Fonte: Il Resto del Carlino.

Commenta