Bertomeu: “Vogliamo avere 18 proprietari fissi. Chi va in BCL sa che non giocherà mai in Eurolega”

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

Le parole del CEO di Euroleague Basketball a margine della Final Four di Belgrado

Lunga conferenza stampa con i media accreditati a Belgrado per Jordi Bertomeu, CEO di Euroleague, che ha discusso a lungo la situazione con FIBA.

“Dopo le Olimpiadi abbiamo aperto una conversazione con FIBA per capire come poter migliorare la situazione, stiamo cercando di capire i punti su cui possiamo lavorare. Penso sia una nostra responsabilità quella di definire cosa vogliamo per il basket europeo, e come Euroleague credo che abbiamo la maggiore responsabilità. Discutere solo delle finestre mi sembra limitato, perché non sono la cosa più rilevante”, ha detto Bertomeu. “Una conversazione solo su questo sarebbe molto breve. Penso invece si possa lavorare di più sulla promozione del basket, e penso ci siano maggiori responsabilità sul lavorare sulla struttura delle competizioni. C’è qualcosa che non va quando le squadre, finiti i campionati nazionali, sono davanti ad un bivio tra Eurocup e Champions League, decisioni che spesso si accompagnano a pressioni da parte delle federazioni. Non abbiamo mai voluto giocare questo gioco, ma non per questo crediamo che non ci sia il bisogno di affrontare questa conversazione. Non penso che la soluzione sulle competizioni per nazionali sia il convincere le squadre di Eurolega a rispettare le finestre nazionali quando abbiamo il calendario che abbiamo. Sappiamo che i migliori giocatori (riferimento alla NBA) non ci saranno e FIBA non ha problemi a riguardo, quindi perché dobbiamo essere parte di questo argomento?”

Bertomeu ha poi parlato del futuro di Eurolega e di BCL: “Non ho parlato di lega chiusa, ma di volontà di avere 18 proprietari. Non c’è nulla di sbagliato nell’avere anche due posti per l’Eurocup, non è incompatibile con quanto ho detto. Invece, le squadre che scelgono di giocare in Basketball Champions League sanno che non giocheranno mai in Eurolega: se l’obiettivo è arrivare in Eurolega, andare in BCL è la strada sbagliata”.

Commenta