BCL: accordo con due aziende tech per le Final Eight

BCL: accordo con due aziende tech per le Final Eight

In vista delle Final Eight previste ad Atene (30 settembre - 4 ottobre), la Basketball Champions League ha siglato partnership con CrowdAmp e Minute.ly

In vista delle Final Eight previste ad Atene (30 settembre – 4 ottobre), la Basketball Champions League ha siglato partnership con CrowdAmp e Minute.ly, due aziende tech che offriranno esperienze immersive ai tifosi che non potranno essere nella storica arena di OAKA, per l’evento che conclude la stagione 2019-2020.

CrowdAmp, stesso partner utilizzato di recente da altre properties dello sport come Formula 1 e US Open, offre ai tifosi l’opportunità di registrare un video per la propria squadra, che sarà trasmesso durante l’evento. I tifosi potranno interagire da remoto con la loro squadra del cuore attraverso un’esperienza digitale.

Visto l’aumento della necessità di innovazione tecnologica a cause delle restrizioni sanitarie, la BCL si è dimostrata pronta a sviluppare nuove metodologie di ingaggio per i tifosi. I giocatori potranno così vedere dal campo i fan che li supporteranno da casa e sentire le loro voci nell’arena.

Attraverso l’app della Basketball Champions League, nella sezione “More”, sarà possibile trovare tutte le indicazioni per partecipare.

Qui i link per scaricare l’app:
– iOS: https://itunes.apple.com/app/fiba/id1290823404
– Google Play: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.fiba.bcl

Inoltre, la BCL ha ulteriormente innovato il proprio approccio alla distribuzione di contenuti, implementando soluzioni di Artificial Intelligence (AI). Per l’evento più importante della stagione, la BCL ha siglato un accordo con Minute.ly, una startup basata a Tel Aviv e New York che sfrutta l’intelligenza artificiale per rafforzare la produzione di contenuti video.

I fan della Basketball Champions League potranno beneficiare del generatore di video preview offerto da Minute.ly, che aggrega i video più performanti e offre raccomandazioni ai visitatori (Top Videos) e che crea teaser ad-hoc da clip già esistenti (Automated Preview Video).

Questa tecnologia basata sull’intelligenza artificiale aiuterà la BCL ad amplificare l’effetto dei propri video, aumentando l’engagement degli utenti e la distribuzione. Automaticamente, i contenuti saranno adattati per renderli più coerenti e ingaggianti per ogni singolo canale e piattaforma esistente.

Fonte: BCL.

Commenta