Bassi ancora alla guida della San Giobbe! Il Coach del trionfo confermato per il 21/22

Bassi ancora alla guida della San Giobbe! Il Coach del trionfo confermato per il 21/22

La San Giobbe Chiusi è lieta di annunciare la conferma di Giovanni Battista Bassi come capo allenatore per la stagione 2021/2022

La San Giobbe Chiusi è lieta di annunciare la conferma di Giovanni Battista Bassi come capo allenatore per la stagione 2021/2022.
Prosegue dunque, per il secondo anno consecutivo, il sodalizio con il tecnico pistoiese, uno degli artefici della cavalcata che ha portato la formazione chiusina al prestigioso traguardo della Serie A2. Trentacinque le partite nella scorsa stagione con un ruolino di marcia notevole: ventotto vinte e solo sette perse tra Supercoppa, Regular Season e Playoff. Per Bassi si tratterà del primo anno da allenatore in Serie A2 dopo una serie di campionati di Serie B in crescendo e dopo l’apoteosi della stagione appena archiviata, con il culmine nella Gara 5 degli scorsi Playoff contro Agrigento. Una continuità con il progetto Chiusi che quest’anno, se possibile, sarà legato ancora più strettamente con la Reyer Venezia.
“Sono contentissimo di continuare il percorso con la San Giobbe Chiusi – commenta Bassi -, una conferma che mi riempie allo stesso tempo di orgoglio e di felicità. Conosco le persone che fanno parte della società e quindi poter proseguire questa strada insieme a loro è quanto di meglio potessi chiedere. Ringrazio tutti per la mia conferma, una scelta che va anche nella direzione della continuità del progetto iniziato lo scorso anno”.
“Con il cuore vorremmo trattenere tutti i ragazzi che hanno dato un contributo enorme per la promozione – prosegue il capo allenatore di Chiusi. Logico, purtroppo, dover fare delle scelte professionali perché il livello si alzerà e la competizione sarà ancora più agguerrita e difficile. Cercheremo di avere quanti più giocatori possibile tra quelli che ci hanno portato in A2, ma delle scelte, seppur dolorose, andranno fatte. L’obiettivo è comunque quello di cercare di mantenere uno zoccolo duro. E questo senza dubbio per dare continuità al progetto tecnico, ma specialmente dal punto di vista umano”.
“Il campionato di A2 sarà per molti il ballo dei debuttanti, per questo stiamo cercando anche elementi che possano dare quell’esperienza che forse ci manca e che manca sicuramente anche a me, visto che sarà il primo anno da tecnico in questa categoria. Quello che di sicuro non mancherà mai da parte mia e da parte di nessuno dei ragazzi, tra i confermati ma anche tra quelli che arriveranno, sarà la voglia di competere, come sempre in punta di piedi, ma con la determinazione e la volontà di mettersi alla prova in un campionato che sarà difficilissimo ma che ci sta tutti quanti, me in primis, stimolando tantissimo – conclude Bassi. Non vedo e non vediamo tutti l’ora di iniziare”.

Commenta