Baskin e Basket integrato di scena al Mediolanum Forum d’Assago

Baskin e Basket integrato di scena al Mediolanum Forum d’Assago

Nel periodo delle festività natalizie sono scese sul parquet dell’Olimpia Milano alcune formazioni speciali che si sono sfidate prima delle partite di campionato ed EuroLeague

Nel periodo delle festività natalizie sono scese sul parquet dell’Olimpia Milano alcune formazioni speciali che si sono sfidate prima delle partite di campionato ed EuroLeague. Si è trattato delle formazioni di Baskin e Basket Integrato, due discipline, con regole differenti in cui atleti disabili e atleti normodotati giocano insieme ed il cui comune denominatore è l’unione e l’inclusività.

Prima delle partite con Varese, Valencia e Zalgiris Kaunas, sono scese in campo per il Baskin Sanga Baskin, S.Ilario e S.Michele Cremona e gli Spartani Baskin di Opera mentre per il Basket Integrato SocialOsa OverLimits e Inbound.

Si utilizzano le regole principali della pallacanestro, adeguandole alle capacità e allo stato di apprendimento dei partecipanti. Il Basket Integrato ed il Baskin non sono finalizzati alla performance sportiva, ma contemplano l’agonismo e la competizione, molla per il divertimento e il miglioramento psico-fisico del singolo e della squadra. Tutte le formazioni hanno avuto l’opportunità di giocare sul campo dei loro idoli, di essere presentati ad uno ad uno prima della palla a due, di consumare la merenda offerta da Olimpia e di incontrare un giocatore dell’Olimpia per foto e autografi prima della partita della sera. Paul Biligha, Kevin Pangos e Tommaso Baldasso hanno incontrato tutti gli atleti e le atlete autografando le cartoline di Olimpia che ogni partecipante ha ricevuto in regalo. Durante la partita della sera, invece, le squadre sono state protagoniste della realizzazione del tunnel di ingresso giocatori e della foto in campo all’intervallo davanti al pubblico di Milano.

Davide Motta, Responsabile Sanga Baskin: “Sicuramente “Emozione” e “gioia” sono i termini più utilizzati dai ragazzi del Sanga in questo post partita molto particolare! Aver calcato il parquet dell’Olimpia Milano ha rappresentato per molti un sogno che avevano da tempo”.

Davide, Giocatore S.Michele e S.Ilario Cremona: “Mi chiamo Davide, e sono tifoso dell’Olimpia dai tempi di Iellini, Masini e Kenney, quindi, non so quantificare l’emozione e l’orgoglio che ho provato portando le mie scarpette rosse sul Cesare Rubini Court, assieme agli splendidi ragazzi della squadra! Nessuno di noi dimenticherà questa giornata. Le ragazze e i ragazzi dell’Olimpia si sono prodigati per offrirci il meglio e la squadra ha fatto il resto, con la migliore prestazione dell’anno, finora, in Eurolega”.

Daniele Bignamini, Responsabile Spartani Baskin Opera: “Normalmente al Forum ci andiamo per assistere ad eventi, soprattutto della nostra squadra del cuore. Questa volta invece ci siamo andati per giocare direttamente sul parquet dei nostri idoli! Quello che ci portiamo a casa è un’esperienza oltre ogni immaginazione. Spero che arrivi a tutti la fortissima emozione che abbiamo vissuto. Avere l’onere e l’onore di portare il baskin nel tempio della pallacanestro italiana è stato il regalo più bello che atleti, staff, accompagnatori e il meraviglioso pubblico che ci supporta abbiano mai ricevuto.

Alessandro Airoldi, Presidente SocialOsa Basket: “L’esperienza al Forum ha riempito di gioia gli occhi di tutti i nostri ragazzi, anche quelli con maggiori difficoltà a lasciarsi coinvolgere in questi progetti di inclusione. Quei ragazzi che normalmente sono abituati a guardare per terra Venerdì avevano testa alta e sorriso!”

Emanuele Ricci, Responsabile Inbound: “I ragazzi Overlimits sono stati felicissimi di calcare il parquet dove i loro idoli giocano, abbiamo passato un bel pomeriggio di sport e pallacanestro in amicizia. Speriamo si possa ripetere  questa bella esperienza.”

Commenta