Basket Ravenna, la presentazione di Tommaso Oxilia

Basket Ravenna, la presentazione di Tommaso Oxilia

Si è svolta nella tarda mattinata di oggi, lunedì 5 dicembre, la presentazione di Tommaso Oxilia, che riabbraccia il Basket Ravenna per la terza stagione consecutiva

Si è svolta nella tarda mattinata di oggi, lunedì 5 dicembre, la presentazione di Tommaso Oxilia, che riabbraccia il Basket Ravenna per la terza stagione consecutiva, di ritorno dal grave infortunio che aveva terminato anzitempo la sua esperienza lo scorso anno.

L’ala giallorossa, che ha già esordito nella gara disputata ieri a Bologna contro la Fortitudo, va a rinforzare il roster a disposizione di Coach Lotesoriere, che già mercoledì ospiterà Mantova al Carisport di Cesena alla ricerca di punti importanti per la lotta salvezza.

“Tommaso stava già lavorando con noi da un mesetto – ha spiegato l’allenatore giallorosso – e, una volta rispettati i tempi della sua tabella di recupero, c’è stata la reciproca volontà di proseguire un percorso che si era bruscamente interrotto. Si tratta di una squadra e una situazione diversa, ma volevamo concludere insieme questo percorso, nel quale anche il giocatore si sente molto coinvolto.

Siamo molto contenti come società che abbia ripreso con noi e sono contento a livello personale di averlo potuto rimettere in campo dopo la sua ultima dolorosa uscita dal campo. Adesso sappiamo che abbiamo una missione importante da portare avanti e Tommaso sa bene cosa può darci fin da subito. Pian piano gli è concesso un po’ più di tempo per trovare la forma e l’inserimento all’interno di un gruppo che lavora dall’estate, ma il suo contributo è già importante fin da subito per portare a casa quei risultati che ci servono, a partire da mercoledì”.

“Sono felicissimo di aver concluso per la seconda volta nella mia vita un percorso riabilitativo e di essere rientrato in campo – ha raccontato Tommaso Oxilia, che ha scelto di lasciarsi alle spalle il passato abbandonando lo storico numero 23 in favore del 10 –. Si tratta già di un obiettivo raggiunto per me, perché è inutile negare che il recupero da questi infortuni è sempre un percorso difficile. È un orgoglio personale dire che ce l’ho fatta anche stavolta.

Premesso questo, ora sono qua a Ravenna per il terzo anno e sono nel posto in cui vorrei essere. Spero di riuscire a dare una mano fin da subito: ci ho provato già ieri, ma dobbiamo guardare a mercoledì perché ci aspetta un’altra partita importante in cui bisogna dare tutto per cercare di portare a casa il risultato.

In questo momento l’importante è essere ottimisti e coesi, perché penso che in questa squadra ci siano tantissime cose buone. In questi mesi in cui ho seguito il Basket Ravenna da fuori ho sentito spesso parlare solo di quello che non funziona, ma penso bisogni sottolineare anche le tante cose positive. Bisogna essere un pochettino più ottimisti nei momenti difficili e, con l’ottimo lavoro quotidiano che facciamo in palestra, penso che i risultati arriveranno”.

Commenta