Bartzokas: nei prossimi anni si andrà verso una lega unica, con un livello della competizione enorme

Bartzokas: nei prossimi anni si andrà verso una lega unica, con un livello della competizione enorme

Il coach dell'Olympiacos ritiene che i campionati locali siano un incubo per gli allenatori dell'Eurolega

Giorgios Bartzokas, coach dell’Olympiacos, parlando con Eurohoops ha definito un incubo i campionati nazionali per i coach dei team che partecipano all’Euroleague.
“Voglio dire che i campionati locali sono ormai un incubo per gli allenatori dell’Eurolega. Non lo dico solo come mia opinione, ne ho discusso con tutti. Lo stress di giocare una partita contro una squadra “piccola” che si prepara per tutta la settimana e ha una grande motivazione per giocare contro di te, mentre i tuoi giocatori non hanno la minima motivazione e  a volte camminano per il campo. Le peggiori partite per tutti gli allenatori dell’Eurolega sono quelle che si dà per scontato che siano facili….Queste partite sono un incubo. Vorresti che passassero le due ore e vincere la partita di un punto per alzarti e andartene. Perché sai quanto è difficile motivare i tuoi giocatori quando giocano 80 partite. Sono partite che, se perdi, possono essere decisive anche per il campionato. È difficile convincerli a pensare che una partita di settembre o ottobre sia così importante per il futuro della squadra”

Come noto, l’Olympiacos ha il lusso di giocare solamente in Euroleague, senza pensare al campionato.

“Sarò onesto, preferisco così. Le partite sono il frutto del lavoro in allenamento, ma quando hai poco tempo per allenarti diventa tutto più difficile e stressante. Nei prossimi anni sarà così anche per le altre squadre di Euroleague.  Penso che nei prossimi anni si andrà verso una lega unica, dove il livello della competizione sarà enorme”

Fonte: Eurohoops.

Commenta