Attilio Caja-Pallacanestro Reggiana, una deroga FIP per un tesseramento non revocato?

Attilio Caja-Pallacanestro Reggiana, una deroga FIP per un tesseramento non revocato?

Il tesseramento di un capo allenatore secondo l'articolo 146 è considerato in esclusiva, dunque lo stesso «non può sottoscrivere altre richieste di tesseramento», e ha durata di una stagione sportiva

In queste ore la FIP dovrà deliberare il tesseramento di Attilio Caja con la Unahotels Reggio Emilia, che nella giornata di ieri ha esonerato coach Antimo Martino.

Un tema centrale, sui vari quotidiani, risiede nella posizione stessa del coach pavese, esonerato il 5 settembre scorso dalla Openjobmetis Varese. La Supercoppa aveva preso il via il 27 agosto.

Attilio Caja aveva un contratto pluriennale con Varese, che secondo La Prealpina sarebbe stato risolto nella giornata di ieri. Il problema risiede invece nel tesseramento, che per le DOA ha altra forma e sostanza.

Il tesseramento di un capo allenatore secondo l’articolo 146 è considerato in esclusiva, dunque lo stesso «non può sottoscrivere altre richieste di tesseramento», e ha durata di una stagione sportiva.

Secondo il successivo articolo 147 «è consentito revocare» tale tesseramento, ma «nei sette giorni antecedenti la prima di Campionato cui prende parte la Società con la quale è in essere il tesseramento».

In tal senso, il tesseramento di Attilio Caja è stato regolarmente depositato prima della Supercoppa e successivamente non revocato. Da qui la necessità, riportata sui quotidiani, di un intervento FIP per porre una deroga sulla norma DOA stessa.

Commenta