Antetokounmpo: Ricorderemo per sempre la telefonata con il padre di Jacob Blake

Antetokounmpo: Le persone hanno paura di camminare per strada a causa del colore della loro pelle

Giannis Antetokounmpo torna sulla protesta dei giorni scorsi, partita proprio dal suo team, i Milwaukee Bucks.

“Ho sempre pensato che se uno vuole davvero realizzare qualcosa, può farlo. Ci abbiamo messo mezz’ora ad avere il numero della famiglia di James Blake. Ci siamo messi in cerchio e abbiamo tutti parlato con suo padre…. lui piangendo ci diceva quanto fosse forte l’impatto di quello che stavamo facendo per lui e la sua famiglia….Per me questo è un qualcosa di più importante del basket. Ricorderemo quelle sensazioni per il resto della nostra vita”

Sul razzismo:

“Le persone hanno paura di camminare per strada a causa del colore della loro pelle. Hai paura per la tua vita. Penso che questo debba cambiare. Sono diventato papà da pochi mesi, ne parlo spesso con la mia ragazza ed è spaventoso. È spaventoso crescere un figlio qui e avere una famiglia. È spaventoso. Non è giusto avere paura se mio figlio e la mia famiglia camminano per strada, non dovrei aver paura…”

Commenta