Antenore Energia, capitan Federico Schiavon è la prima riconferma

Antenore Energia, capitan Federico Schiavon è la prima riconferma

Per Schiavon la prossima sarà la dodicesima stagione con la maglia Virtus

L’ Antenore Energia Virtus Padova ha il piacere di comunicare che per la prossima stagione lo storico
capitano Federico Schiavon farà parte del roster 2021/22. L’ala padovana classe ’88 sarà per l’ennesimo
anno punto di riferimento per la squadra e per lo spogliatoio neroverde, mettendosi a servizio del nuovo
allenatore Riccardo De Nicolao, affrontando a livello personale, dopo Friso e Rubini, il terzo ciclo tecnico.
Per lui infatti sarà la dodicesima stagione con la maglia Virtus addosso.
«È un grande onore che la Virtus abbia deciso di puntare su di me anche con l’inizio di un nuovo ciclo
tecnico – commenta il capitano -. Sono felicissimo di partire ad agosto con la preparazione e non vediamo
l’ora di scendere di nuovo in campo. L’augurio è quello di mettersi alle spalle le sfortune dell’ultima
stagione e poterne disputare finalmente una senza essere costantemente condizionati da fattori esterni e
soprattutto ritrovando poi la presenza del pubblico che per noi è un fattore importante. Le motivazioni
sono come sempre a mille e sono sicuro che saremo pronti a dare il 110% per questa maglia, c’è un
rinnovato entusiasmo anche grazie all’arrivo di un nuovo allenatore come Riccardo De Nicolao che ha tutte
le carte in regola per diventare un ottimo coach e fare bene qui in Virtus. Ci tengo però a ringraziare
Daniele Rubini per questi anni passati insieme e a fargli i migliori auguri per le prossime tappe della sua
carriera».
Per Schiavon si prospetta quindi un ruolo fondamentale in campo, ma anche nello spogliatoio neroverde.
«Sì sarà compito mio ed eventualmente degli altri senatori che verranno riconfermati essere da esempio
per quelli che saranno i nuovi arrivati. A chi verrà qui faremo capire cosa significa vestire questa maglia e
cercheremo di farli sentire a casa in quella che è la prima squadra di una città importante come Padova».

Commenta