Andrea Gracis: Non del tutto sorpreso dall’addio di Repesa. Petrovic da sempre un pallino di Costa

Andrea Gracis: Non del tutto sorpreso dall’addio di Repesa. Petrovic da sempre un pallino di Costa

Andrea Gracis, ds della De’ Longhi Treviso, parla della VL Pesaro sul Corriere Adriatico

Andrea Gracis, ds della De’ Longhi Treviso, parla della VL Pesaro sul Corriere Adriatico.

SU JASMIN REPESA

«Parlando con Ario avevo colto delle preoccupazioni ma lo avevo sentito fiducioso per come si era trovato il coach, per la qualità della vita e la serietà della società. Ario nutriva speranze e io mi sono accodato. Diciamo che non sono sorpreso del tutto, ma non pensavo andasse alla Fortitudo».

SU AZA PETROVIC

«Aza ha grande personalità. L’ho visto allenare la Croazia, è un nome importante e so che da tempo è un pallino di Ario che ha sempre cercato di portarlo. Non so se sia compatibile con l’impegno con la Nazionale e se abbia voglia di allenare un club».

Commenta