Andrea De Nicolao: “In questo periodo siamo in grande fiducia”

Andrea De Nicolao: “In questo periodo siamo in grande fiducia”

Fondamentale l'apporto del vice capitano oro-granata nel successo con la Fortitudo: il play della Reyer chiude con 13 punti, 5 assist con 21 di valutazione. Le sue parole a fine gara

Venezia si affida alla leadership e all’intelligenza di Andrea De Nicolao che commenta così la terza vittoria consecutiva in campionato dell’Umana Reyer Venezia.

“Come la maggior parte dei nostri successi, si consolidano grazie alla difesa. C’è stata una bella prestazione difensiva per poi ripartite con le nostre fiammate offensive. Nei momenti in cui la Fortitudo si è avvicinata abbiamo fatto più fatica in difesa e abbiamo sbagliato qualche scelta. Però una volta trovata la nostra quadra abbiamo sempre costruito buone cose in attacco dove, e non lo scopriamo oggi, abbiamo tanti punti nelle mani”.

Sulla svolta che ha cambiato la partita con la Fortitudo grazie con a un break di 15-0 griffato dalle giocate di De Nicolao e Theodore contemporaneamente in campo.

“E’ bello giocare insieme a Theodore. Ovviamente siamo due playmaker: JT ha tantissimi punti nella mani mentre io, da parte mia, cerco di dare un contributo importante attaccando il ferro. Abbiamo fatto vedere che insieme possiamo essere davvero pericolosi in qualsiasi situazioni”.

La vecchia guardia sta segnando la via della stagione, lei come Bruno Cerella mentalmente vi fate sempre trovare pronti.

“Bruno ha fatto una partita incredibile, al di là di quelle due triple cruciali, in difesa ci mette sempre il cuore. Anche nella sfida di Gran Canaria ha fatto una grande partita, con il suo rientro ci sta dando una grandissima mano”.

Sul momento della squadra.

“In questo periodo ci sono tanti giocatori in grande fiducia. La fiducia vuol dire tanto, perché nei momenti di difficoltà sai da chi andare e cosa fare. I giocatori che sono in maggiore fiducia poi trascinano la squadra. Siamo in tanti, adesso qualche compagno è fuori per infortunio, ma quando giochi con meno giocatori paradossalmente è più facile. Quando rientreranno tutti dovremo essere bravi a rimanere equilibrati come siamo ora”.

 

 

Commenta