Andrea Conti: Rammarico per la partenza di Ruzzier, ma abbiamo Ale Gentile

Andrea Conti: Rammarico per la partenza di Ruzzier, ma abbiamo Ale Gentile

Andrea Conti, GM della Openjobmetis Varese: Non dimentichiamo che abbiamo firmato Alessandro Gentile, ossia potenzialmente il miglior italiano del campionato

Andrea Conti, GM della Openjobmetis Varese, commenta i temi caldi, dall’addio di Michele Ruzzier ma non solo.

SU MICHELE RUZZIER

«Michele mi ha chiamato, premettendo che gli spiaceva tantissimo per la tempistica, ma fino a due giorni prima della scadenza dell’escape non aveva nulla. La clausola prevedeva la possibilità d’uscita per Eurolega ed Eurocup e a 28 anni ha deciso di saltare sul treno per poter giocare da campione d’Italia in carica e provare a conquistare l’EuroLeague. Mi ha ringraziato per averlo portato prima a Cremona e poi a Varese: sono il più legato a lui per i trascorsi passati, ma capisco la sua scelta».

SU ALESSANDRO GENTILE

«Ovviamente c’è rammarico per la partenza di Michele, ma non dimentichiamo che abbiamo firmato Alessandro Gentile, ossia potenzialmente il miglior italiano del campionato, che ha deciso di sposare la nostra causa. Attorno a lui costruiremo la squadra, cercando di essere più competitivi compatibilmente con le risorse a disposizione».

SUL ROSTER

«La formula del 6+6, tra tutte le componenti burocratiche e 12 contratti anziché 10, costerebbe circa 70mila euro in più. Oggi, però, l’ipotesi Bortolani non è praticabile e altri play italiani in grado di giocare da titolare non ce ne sono. Per questo l’idea è cercare altri due stranieri sul perimetro, il sostituto di Michele in regia e una guardia tiratrice che possa giocare con Gentile e con Beane, puntando su tre lunghi stranieri sotto canestro. Non abbiamo ancora preso una decisione definitiva, ma è chiaro che la versione col 5+5 sarebbe sulla carta più debole».

Commenta