Brindisi arriva ad un passo dall’impresa con un super terzo quarto, ma in finale ci va Milano

Brindisi arriva ad un passo dall’impresa con un super terzo quarto, ma in finale ci va Milano

67-72 il finale

L’Olimpia Milano è la prima finalista dell’edizione 2021 della Supercoppa Discovery+, la squadra di Ettore Messina resiste al grande secondo tempo di Brindisi e stacca un nuovo pass per l’ultimo atto.

Gara pazza, che i milanesi controllano dal 20-8 del primo quarto con un Mitoglou performante, quindi il 19-0 brindisino griggato Josh Perkins che cambia tutto. Nel finale, un’Olimpia incostante in attacco controlla la gara sino al 67-72 finale.

PRIMO QUARTO

Parte forte Milano, nonostante la doppia interruzione per problemi al cronometro. 11-2 per iniziare, 7 punti di Nicolò Melli, massimo vantaggio che arriva sino al 20-8 a 3.22, Funziona Delaney in regia, produce Dinos Mitoglou anche palla in mano, Brindisi produce solo con Nick Perkins in post basso e con una discreta presenza a rimbalzo. Il microonde Redivo, con 6 punti, garantisce il 15-21 di fine primo quarto.

SECONDO QUARTO

Redivo sale rapidamente a quota 8 punti, ma è il quarto di Dinos Mitoglou, con 11 punti, 9 nel parziale. Vitucci non ottiene da Carter neanche il minimo come cambio di Nick Perkins (in 6’ 0/1 al tiro, 1 persa e nessun rimbalzo), e la regia di Josh Perkins non è stabile (2 perse) nonostante la buona attenzione a rimbalzo (5). MIlano piazza un 15-3 di parziale toccando il 36-20 di massimo vantaggio a 6.42, ed è 27-41 dopo 20’. Per Brindisi 9 di Redivo, per Milano 23-16 a rimbalzo, 8 perse imposte, 11 di Mitoglou con 5 rimbalzi e 7 di Melli.

TERZO QUARTO

Cambia marcia Brindisi, aggressiva sulle linee di passaggio, attenta soprattutto a chiudere i rifornimenti dentro. La crescita è inizialmente lenta, 15-8 in 7’, poi devastante con il parziale di 19-0 (due triple di J. Perkins come apice per il sorpasso) che vale il 56-49 a 14’’. Milano non ha soluzioni, va d’isolamento e non trova mai il canestro. 56-51 dopo 30’.

QUARTO QUARTO

Milano parte con un 9-0 di parziale, ma quando Adams mette di nuovo il 59-58, il dato da 3 dice 10/23 per Brindisi, 3/25 per Milano. Numeri, che dicono molto per una Milano che costruisce poco e tira peggio, e che con i rimbalzi offensivi si tiene a galla, oltre che con gli uno contro uno di Hall, male come percentuale, coraggioso nell’andare in lunetta: è 4/4 ai liberi e 59-62 a 4.10. Nick Perkins riporta i pugliesi sul 64-62, Shields e Delaney colpiscono da 3 per il 64-68 a 2.28, Perkins da fuori la tiene aperta con la seconda tripla della sua gara quando si entra negli ultimi 2’ di gioco. Perkins manca la tripla del pari con 24’’ da giocare, Hall si prende fallo a 18’’ e dice 67-72.

Commenta