Allarme in casa Cantù, sei giocatori con sospetto Covid. Si rinvia la gara con Treviso?

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Si sono aggiunti con la febbre anche Johnson e Procida. La squadra non è partita per Treviso ed ha sondato il terreno con LBA e De'Longhi per rinviare la gara

Allarme in casa Cantù.

I giocatori che potrebbero aver contratto il coronavirus sono sei dato che nelle ultime ore si sono aggiunti anche Johnson e Procida con la febbre alta.
La squadra ha interrotto gli allenamenti e non si è messa in viaggio per Treviso anche per non rischiare.

I tamponi effettuati nelle ultime ore hanno dato come esito cinque “non negativi” il che non significa che siano positivi per forza ma neanche negativi del tutto, scrive La Provincia di Como.

La partita può essere rinviata solo in presenza di sette assente nel gruppo squadra oppure in caso di contagio di head coach e vice allenatore.

Ma, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, Cantù ha sondato sia la LBA che Treviso per chiedere il rinvio della gara, anche per evitare di portare un focolaio in giro tra Lombardia e Veneto.

LBA si pronuncerà in queste ore, ma la posizione del presidente Gandini è quella di non creare alcuna situazione di rischio per la salute. Si va verso il rinvio?

Commenta