Alessandro Ramagli e la promozione della Virtus Bologna: C’erano i cocci ma si voleva vincere

Alessandro Ramagli e la promozione della Virtus Bologna: C’erano i cocci ma si voleva vincere

Intervistato da Luca Muleo di Stadio, Alessandro Ramagli ha ricordato la promozione di tre anni fa della Segafredo Virtus Bologna in Serie A

Intervistato da Luca Muleo di Stadio, Alessandro Ramagli ha ricordato la promozione di tre anni fa della Segafredo Virtus Bologna in Serie A.

«Era una Virtus che veniva da una retrocessione, in grande crisi anche dal punto di vista dell’immagine. Quelle vittorie sono servite a ricreare le buone abitudini».

«C’erano i cocci e rimetterli insieme non è mai semplice. Poi dopo si è passati al vasellame di alto livello, prima però c’era da fare quell’operazione e chi l’ha fatta, non solo io naturalmente, ma in testa il club, la sua struttura, i giocatori con l’appendice fondamentale della tifoseria, è progenitore di ciò che c’è oggi».

«Quando è cambiata la proprietà, si è visto immediatamente che c’erano ambizioni, possibilità finanziarie e una voglia di riportare la società ai grandi splendori del passato. Si voleva vincere e si spinse per fare tutto il possibile».

Commenta