Alessandro Lever: Posso restare negli USA un altro anno. NBA e EuroLeague un sogno

Alessandro Lever: Posso restare negli USA un altro anno. NBA e EuroLeague un sogno

Parte il torneo NCAA nella notte, e su Tuttosport il grande ospite è Alessandro Lever, in campo con Gran Canyon Antelopes al suo quarto anno di College

Parte il torneo NCAA nella notte, e su Tuttosport il grande ospite è Alessandro Lever, in campo con Gran Canyon Antelopes al suo quarto anno di College. Per lui 13.3 punti di media nelle 23 gare disputate, 5.3 rimbalzi e 1.6 assist per un 10.6 di valutazione.

SULLA STAGIONE

«E’ stata una stagione davvero incredibile, purtroppo senza pubblico, ma abbiamo vinto la Wac, il torneo della Western Athletic Conference, e siamo qui. Abbiamo un esordio difficilissimo, Iowa è una delle squadre migliori dell’intera Ncaa. Ci proveremo e ci godiamo il viaggio. L’America impazzirà ugualmente, visto che il tifo qui è soprattutto per i college a causa del legame delle persone con le scuole e il territorio. Ma lo farà da casa».

SUL FUTURO

«A dire il vero potrei fare un altro anno, è consentito, mi sono anche iscritto a un altro corso di laurea, visto che avevo terminato gli studi. Deciderò con calma a fine stagione. Il mio bilancio è assolutamente positivo: sono diventato un giocatore migliore, più esperto, completo. Dovevo migliorare fisicamente e ci sono riuscito. Dovevo crescere in difesa e quest’anno ho mostrato i progressi».

SUI SOGNI

«Il più a lungo possibile in campo. La Nba è un sogno, ma sono realista. Lo è anche l’Eurolega. Ecco, vorrei diventare un buon professionista E spero nella chiamata estiva dell’Italia Sperimentale»

Commenta