Affluenze a palazzo: L’ISS potrebbe esprimersi già venerdì. E c’è chi vuole aggirare il CTS

Affluenze a palazzo: L’ISS potrebbe esprimersi già venerdì. E c’è chi vuole aggirare il CTS

La Gazzetta dello Sport analizza le fasi che dovrebbero portare all’aumento delle affluenze agli eventi sportivi

La Gazzetta dello Sport analizza le fasi che dovrebbero portare all’aumento delle affluenze agli eventi sportivi: «Ma le novità più importanti, su cui il governo si pronuncerà entro la fine del mese (forse già dopo il monitoraggio dell’Iss di venerdì), potrebbero riguardare il pubblico nei luoghi di sport e di spettacolo».

In tal senso, la notizia è nota. Il CTS si pronuncerà in merito il 30 settembre, il Governo recepirà il tutto in 24 ore. La novità è che notizie potrebbero già arrivare venerdì 24 settembre.

Nell’articolo una precisazione: «Per riportare il pubblico al 75% sarebbe necessario derogare al distanziamento di un metro, previo via libera del Comitato tecnico-scientifico».

A livello politico, la divisione comunque esiste: «La questione, nei giorni scorsi, ha diviso il ministro della Cultura, Dario Franceschini, che spinge per un riavvicinamento alla normalità, e il ministro della Salute, Roberto Speranza, posizionato sulla linea della prudenza».

Molto aggressivo il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, parlando di cinema, teatri e stadi: «Attendere il parere del Cts? Non c’entra niente il Cts, andrà in Consiglio dei ministri». In effetti, sui ristoranti, decise Mario Draghi.

Commenta