Accordo con il CSKA, Tornike Shengelia giocherà per la Georgia

Accordo con il CSKA, Tornike Shengelia giocherà per la Georgia

Il georgiano, fin dall’inizio della trattativa, ha richiesto al presidente del CSKA Andrey Vatutin di ottenere il permesso di giocare sempre con la propria nazionale, cosa che lo porterà a saltare alcune partite di Eurolega per le finestre FIBA

Tornike Shengelia, dopo la vittoria dell’ACB con il Baskonia, ha firmato un lucrativo contratto con il CSKA Mosca.

Il georgiano, fin dall’inizio della trattativa, ha richiesto al presidente del CSKA Andrey Vatutin di ottenere il permesso di giocare sempre con la propria nazionale, cosa che lo porterà a saltare alcune partite di EuroLeague per le finestre FIBA.

Queste le dichiarazioni di Andrey Vatutin:

“Ho sentito che il passaggio di Tornike al CSKA è stato mal percepito in Georgia, ma il nostro club agisce per ragioni molto lontani da quelle politiche: noi facciamo sport professionistico, giocheremo solo a basket, faremo felici i nostri tifosi e vinceremo. Niente di più.”

“Fatemi sottolineare che dal primo giorno delle negoziazioni, è stato cruciale per Toko ottenere il permesso di giocare per la propria nazionale, e noi gliel’abbiamo garantito. Ho solo enorme rispetto per la Georgia, per la loro storia, abbiamo già firmato Giorgi Tsintsadze e Manuchar Markoishvili in passato, quindi siamo pronti ad accogliere i connazionali di Toko alle nostre partite,” ha aggiunto.

Lo stesso Shengelia ha pubblicato una dichiarazione su Facebook

“Prima di tutto, voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno supportato. Spero davvero di potervi ringraziare di persona!
Sottolineo il fatto che non sto scrivendo queste righe per giustificarmi davanti a nessuno.
È difficile spiegare qualcosa a chi non vuole ascoltare nulla e non prende neanche in considerazione di cambiare opinione.

Non posso spiegare a questa persona come mi sono sentito quando avevo 10-11 anni, e stavo in piedi con gli occhi chiusi durante l’inno nazionale georgiano, immaginando me stesso insieme ai giocatori in campo.
Non posso spiegare a questa persona cosa significa per me guardare una partita della nazionale georgiana in TV, che orrenda sensazione sia essere al picco della tua carriera ma non poter far nulla per la tua nazionale sul campo, perchè terze e quarte parti hanno deciso così.
Non posso spiegare quanta gioia ho provato qualche giorno fa quando sono diventato campione di Spagna e ho potuto alzare la bandiera della Georgia.

Andare in una delle squadre più forti d’Europa mi darà ancora più opportunità di vincere, e aumenteranno le chance di dare lustro alla bandiera.
Non posso spiegare la felicità nel capire che una delle migliori squadre d’Europa rispetta il mio patriottismo e mi permette di giocare in ogni partita della nazionale in modo da guidare il mio paese ancora ed ancora in futuro.

Lo ripeto. Io, Tornike Shengelia, ero, sono e sempre sarò portatore dello spirito georgiano ovunque, fino all’ultimo momento, e nessun commento può cambiare questo!

Supererò questo processo con umiltà, perchè Dio sta dalla mia parte. Devo rispondere solo a Lui, e Lui sa chi sono.”

Tutto questo segue alle dichiarazioni del presidente georgiano Salome Zurabishvili, che aveva definito “inaccettabile” il passaggio dell’ala ex Baskonia al CSKA.

Commenta