Aaron White: A Milano avevo perso l’amore per il basket. I giocatori Olimpia non sanno cosa fare

Aaron White: A Milano avevo perso l’amore per il basket. I giocatori Olimpia non sanno cosa fare

White, ex della sfida tra Zalgiris e Milano, aggiunge: Gudaitis è in una situazione simile. Sino all’infortunio, un anno fa, aveva giocato in maniera fantastica. Ora è bloccato.

Dure parole di Aaron White alla vigilia del match di EuroLeague tra Zalgiris Kaunas e AX Armani Exchange Milano.
White ha giocato per entrambe le squadre ma non ha dubbi su chi tifare venerdì: lo Zalgiris Kaunas.

Queste le sue parole a 15min (riportate da RealOlimpiaMilano).

“A Milano avevo perso l’amore per il basket, è rinato a Tenerife. Avevo bisogno di una squadra dove poter finire la stagione, ritrovare la passione per il gioco e rinnovare la mia consapevolezza” ha detto White. “Il mio ruolo non era quello che mi aspettavo l’estate scorsa quando ho firmato un biennale. A Milano non ero in rotazione, non ero contento. Stare in panchina non mi piaceva, ecco perché ho deciso di lasciare” ha aggiunto il lungo. “Ettore Messina voleva che io giocassi duro, con energia. È quello che ho sempre fatto, ma per qualche ragione non mi vedeva nelle rotazioni” ha continuato White che ha evidenziato come coach Messina non sia stato in grado di sfruttarlo. “Concordo. Eppure Messina mi ha voluto subito in squadra. Ma da quando sono arrivato, non era chiaro cosa dovessi fare, cosa volesse da me. Gudaitis è in una situazione simile. Sino all’infortunio, un anno fa, aveva giocato in maniera fantastica. Ora è bloccato. Ai miei occhi i giocatori di Milano non sanno cosa fare. Il gioco non sembra fluido. Lo ripeto. Sono sorpreso da come sia andata con Milano. Ettore Messina aveva raccolto molte informazioni su di me, non so perché tutto sia andato in quella direzione”.

 

White ha poi aggiunto: Tiferò Zalgiris.

Commenta