Nel silenzio del Taliercio Venezia supera il Bahcesehir dopo un supplementare

Nel silenzio del Taliercio Venezia supera il Bahcesehir dopo un supplementare

Venezia supera dopo un tempo supplementare il Bahcesehir Istanbul: decide nel finale la grande difesa veneziana.

Venezia porta a casa una vittoria fondamentale nel quinto turno di EuroCup superando per 88-82 i turchi del Bahcesehir Istanbul. Dopo un avvio non facile con gli ospiti avanti anche di 11 lunghezze, gli orogranata trovano il loro gioco arrivando ad inizio del terzo quarto anche sul +15, ma nel finale di quarto periodo Grenn e Perez riportano gli ospiti in perfetta parità a 2 minuti dal termine. Nel finale lo stesso Grenn e poi Tonut hanno la palla per vincere il match, ma la sbagliano. Nel tempo supplementare l’Umana allunga in modo deciso lasciando soli quattro punti complessivi ai turchi. Chiude i conti la bomba di De Nicolao. In classifica la Reyer sale a quota 2 vinte e 2 perse, mentre i turchi, dopo cinque partite, sono ancora a quota zero vittorie,

 Alla palla a due i padroni di casa schierano questo starting five: De Nicolao nel ruolo di playmaker, Tonut e Bramos esterni, come lunghi Mazzola e Watt; gli ospiti replicano con Green e Oncel nella posizione di guardie, Jamal Jones in ala, Yildizli e l’ex di turno Owens sotto i tabelloni.

Primo periodo

Ottimo avvio di gara degli ospiti, avanti 15-4 al 4’ grazie ai 9 punti di Erick Green. Venezia è soprattutto Tonut che, con i suoi assalti al ferro, ricuce lo strappo e Julyan Stone entrato bene in partita, 15-10 Bahcesehir quando siamo al 7’. Il finale di quarto è ancora a favore dei turchi che si riportano sul +9, ma una bomba di Bramos e un canestro in acrobazia di Stone riportano a -3 i lagunari. Primi dieci minuti terminano 20-23.

Secondo periodo.

Si alza il livello difensivo di entrambe le squadre; la Reyer cerca il gioco perimetrale e trova due triple consecutive, con Bramos e Mazzola, che valgono il- 1, 26-27 al 14’. Bahcesehir allunga nuovamente sul +6, ma cinque punti consecutivi di Stone ridanno linfa vitale agli orogranata, 31-32 al 17’. I padroni di casa trovano il primo vantaggio grazie al canestro, in appoggio al vetro, di Chappell e poi Fotu confeziona il 35-32 veneziano costringendo coach Aktas al timeout. Venezia stringe ancor di più le maglie difensive e in contropiede trova con Cerella il canestro del 39-32. L’Umana ha un Julyan Stone formato lusso anche in attacco: difatti la sua tripla in transizione vale il +8 lagunare che equivale al nuovo massimo vantaggio per la compagine di De Raffaele; il primo tempo termina sul punteggio di 42-36.

Terzo periodo

Si rientra dalla pausa lunga con Venezia subito avanti con un break di 7-0, per il 49-37. Watt mette anche il +15, ma i turchi si affidano al veterano Ozdemir che spinge i compagni ad un parziale pesante di 12-0, interrotto dai punti di Chappell. La partita è decisamente cambiata, agli ospti entra tutto; Jones, Alex Perez segnano canestri che fanno male alla Reyer, ma dalla parte opposta Mazzola trova, dall’anglo, la tripla del +7 e poi Vidmar mette il +9. La frazione termina con la bomba allo scadere di Green sul 66-60.

Quarto periodo.

In avvio di ultimo quarto Bramos mette cinque punti consecutivi, ma gli ospiti replicano con il tedesco Akpinar che piazza la tripla del -5 turco e poi Owens, con un bel movimento, segna il canestro del -3, 75-72 al 35’. Entriamo negli ultimi 3 minuti di partita: Perez smazza un pallone clamoroso per Owens che schiaccia e porta la squadra di Istanbul sul -2. Lo stesso play messicano, in forza al Bahcesehir, mette i liberi del pareggio, 76-76 a 2’14” dalla fine. L’ultimo possesso è dei turchi ma Grenn sbaglia il tiro a 7” dalla fine, la replica di Tonut sulla sirena si stampa sul ferro, si va all’overtime.

Tempo supplementare.

Venezia, nei primi 3 minuti, ottiene un parziale importante di 5-0, interrotto dal solito Perez. A griffare in modo indelebile la partita ci pensa la tripla di Andrea De Nicolao con cui si chiude la sfida. Finale 88-82.


                                                                                

Commenta