Paolo Galbiati: Spero che nessuno dei miei abbia il virus, nè che ci siano problemi per Pesaro

Paolo Galbiati: Spero che nessuno dei miei abbia il virus, nè che ci siano problemi per Pesaro

Paolo Galbiati, coach della Vanoli Cremona, ha rilasciato dichiarazioni che destano sensazione: La mia speranza è che il giocatore a casa ne esca il prima possibile, che nessuno dei miei giocatori ce l’abbia, spero per i vostri giocatori aver giocato questa gara in queste condizioni non comporti problematiche

Paolo Galbiati, coach della Vanoli Cremona, ha rilasciato dichiarazioni che destano sensazione:

«Complimenti a Pesaro, ma complimenti alla mia squadra. Siamo venuti qua con una squadra ai minimi termini, che non doveva neanche giocare… Hommes si è scavigliato in allenamento, siamo partiti questa mattina con 4 ore di pullman, siamo arrivati tardi, abbiamo riposato poco. Non abbiamo potuto partire ieri perché dovevamo attendere l’esito dei tamponi».


«Spiace perdere. Dopo un secondo quarto in cui non abbiamo fatto niente di quello che solitamente facciamo, ma siamo usciti dallo spogliatoio con un’altra faccia. I ragazzi sono stati eccezionali, sono più orgoglioso del successo con la Virtus Bologna»·

«Un giocatore per me importantissimo a casa col virus, altri che probabilmente hanno sintomi… La mia speranza è che il giocatore a casa ne esca il prima possibile, che nessuno dei miei giocatori ce l’abbia, spero per i vostri giocatori aver giocato questa gara in queste condizioni non comporti problematiche».

«Nel secondo quanto ci siamo bloccati, ci siamo disuniti e abbiamo avuto un momento di blackout. Però nella condizione di venire a giocare in sette, otto con i bimbi, con qualcuno con il virus che viaggiava… febbri, mal di testa, scavigliato un nostro giocatore che ad oggi sta facendo meglio di tutti, e anche oggi ha fatto una prestazione importante».

Vanoli Cremona: nota in merito alle dichiarazioni di coach Paolo Galbiati

 

Commenta