Zion Williamson, un fenomeno solo di passaggio al college

Il freshman di Duke protagonista di un clamoroso inizio di stagione

Zion Williamson, favoritissimo per la n.1 del Draft 2019, ha colpito il mondo del college basket come un urugano nella prima parte di stagione, catalizzando le attenzioni di tutti intorno ad ogni partita dei Blue Devils.

Gli highlights della sua prima decina di partite a Duke:

Dopo 12 partite Williamson è primo in Division One in P.E.R (40.8, valore che non è stato mai toccato negli ultimi 10 anni) ed in altre statistiche avanzate quali Win Shares x 48 minuti e Box Plus/Minus.

Le sue medie in appena 26 minuti a partita: 19.8 punti (72% da due, 3/18 da tre, 70% ai liberi), 9.4 rimbalzi, 2.3 assist, 2.1 rubate e 1.9 stoppate.

Numeri fantastici, che pure non rendono l’idea dello strapotere fisico e anche tecnico che Williamson esercita quando scende sul parquet.

In una draft Class che per ora sembra povera di certezze, Zion è un vero e proprio Jolly che farà la fortuna del team che vincerà la lottery.

Commenta