Storie tese tra Westbrook e Beverley: trash talking, scintille in campo, doppio tecnico e poliziotti in campo

Storie tese tra Westbrook e Beverley: trash talking, scintille in campo, doppio tecnico e poliziotti in campo

I due si sono sfidati per tutto l'incontro. Dopo lo scontro verbale è dovuta intervenire addirittura la polizia

Nella sfida tra Oklahoma City Thunder e Los Angeles Clippers sono continuate le storie tese tra Patrick Beverley e Russell Westbrook,

Tutto ebbe inizio nei playoff del 2013 quando Beverley, allora agli Houston Rockets, nel tentativo di recuperare un pallone franò su Westbrook, infortunandolo ed obbligandolo a finire sotto i ferri per la rottura del menisco.

Nella notte Beverley si è nuovamente lanciato su un pallone vagante franando addosso a Westbrook, nel quarto finale del match.

I due si sono scambiati qualche parole di troppo con i compagni che hanno cercato di dividerli. Per entrambi è scattato il tecnico.

Nel corso del match Westbrook e Beverley si erano già scambiati “affettuosi” messaggi mimando i bimbi nella culla.

Ha dato inizio Westbrook.

E Beverley nel secondo tempo lo ha imitato.

Dopo lo scontro verbale è intervenuta addirittura la polizia.

Queste le dichiarazioni a fine gara dei diretti interessati.

“Non ho commenti da fare. So solo che abbiamo vinto” ha detto Russell Westbrook.

“Sono andato a recuperare una palla vagante. Cosa pensate che sia successo?” ha detto Beverley. “Qualcuno poi è venuto verso la nostra panchina. Non so chi fosse ma poi è degenerato tutto. Siamo due agonisti, nessuno che farà mai un passo indietro. Ci siamo presi due tecnici ed abbiamo continuato a giocare”.

NBA 2018-2019 - 31 Ottobre 2018, 02:00
Oklahoma City Thunder 128 110 Los Angeles Clippers
Vai al boxscore

Fonte: ESPN.

Commenta