L’AX Armani Exchange Milano combatte a Vitoria, ma il solito Mike James non basta

Courtesy of Getty Images

Courtesy of Getty Images

Nono ko nelle ultime undici gare per la squadra di Simone Pianigiani

L’AX Armani Exchange Milano combatte a Vitoria, rimane attaccata al match dopo un primo tempo da 49 punti, ma infine cade per la nona volta nelle undici gare, complicando sempre di più la sua corsa playoff. L’80-75 finale premia la squadra di Velimir Perasovic, che ribalta anche la differenza canestri dopo il ko della gara d’andata. Probabile infortunio per Jeff Brooks, spettatore nel secondo tempo.

Euroleague 2018-2019 - 18 Gennaio 2019, 21:00
KIROLBET Baskonia 80 75 AX Armani Exchange Milano
Vai al boxscore

4° QUARTO
AX Armani Exchange Milano che parte con uno 0/3 dalla lunetta di Curtis Jerrells, e si ritrova con 12 soli punti segnati nei primi 14’del secondo tempo. Il Baskonia ha un 34-25 a rimbalzo, serve un segnale e arriva da Cinciarini con una rubata, prima che un 4-0 di Diop dica 68-62 di massimo vantaggio. Micov segna in appoggio a 4.17, Mike James raccoglie l’invito con i primi tre punti del secondo tempo, Cinciarini da ossigeno al recupero sino al 70-69 con 2.37. Jeff Brooks intanto è in panchina e non rientra più, già in tuta, e si entra negli ultimi 90’’sul 72-70. Vincent Poirier prosegue il dominio su Gudaitis con l’appoggio del +4, Mike James risponde a 1.08. Ègirandola di liberi, pesa l’1/3 di Mike James a 13’’e allora è vittoria Baskonia.

3° QUARTO
Tutta un’altra fisicità per il Baskonia in questo secondo tempo. Vincent Poirier domina Arturas Gudaitis, 8-2 che costringe Simone Pianigiani al timeout, tripla di Shavon Shields a 5.50 per il 53-53, poi sorpasso di Vildoza ancora dall’arco e Poirier per il 58-55 con 3.23. 20-10 il parziale del terzo quarto, 62-59 alla penultima sirena. 22-11 negli assist.

2° QUARTO
Èun’AX Armani Exchange Milano che pare avere una «gamba» ben diversa dalle ultime uscite, che difende e corre. Kuzminskas e Cinciarini sono i protagonisti d’avvio (25-33 con tripla del lituano a 6.16), Vildoza prova a scuotere i suoi con la tripla del 31-35, ma dopo un coast to coast di Kuzminskas (32-41 a 3.11), si riaccende un Mike James che era partito in panchina: due triple, 35-49 a 97’’, 2/2 da 2, 3/4 da 3 e 4/4 ai liberi per 17 punti personali. Dopo un fallo offensivo inesistente dello stesso numero 2, Hilliard si ritrova in mano il -7 e Kuzminskas manca il tocco sulla sirena. 42-49 a fine primo tempo.

1° QUARTO
Avvio lento per gli attacchi, con 3 palle perse per parte e percentuali al tiro che, dopo 5’, dicono 4/9 per i padroni di casa e 2/7 per l’Olimpia. Il 10-4, dopo appoggio di Poirier, è il massimo vantaggio interno cui l’AX Armani Exchange Milano risponde con un parziale di 8-0 con le triple di Mike James e Vlado Micov, e un 2/2 dalla lunetta dello stesso play. Dairis Bertans firma la tripla del 14-19, 9 punti per Mike James e 16-21 al primo intervallo.

Commenta